Promo App   

Promo | 24 ottobre | “Run with the Hunted” di John Swab

SINOSSI
Un ragazzino di nome Oscar, avendo commesso un omicidio per salvare da un’aggressione Loux, la sua migliore amica, è costretto a fuggire dalla città di campagna in cui è nato e a lasciarsi tutto alle spalle. Scappa così nella città più vicina, dove entra a far parte di una banda di piccoli ladri di strada, e, mentre precipita nel crimine e nella corruzione, vede la sua innocenza scivolare via. Quindici anni dopo, Oscar ha dimenticato il suo passato ed è diventato il capo di questa gang di ragazzini perduti. Quando Loux si trasferisce in quella stessa città in cerca di occupazione, inizia a lavorare con un investigatore privato, e si mette alla ricerca del ragazzo che le salvò la vita.

NOTE DI REGIA
Penso che il film abbia un’atmosfera pulp, ma contenga anche temi sociali importanti: differenze di classe, povertà, incrinature nell’ideale di ciò che “un uomo dovrebbe essere”, disperazione, ecc… Ci sono anche temi riguardanti le scelte e i modi in cui una decisione può a volte portarci molto lontano da ciò che siamo veramente. Da dove vengo io, l’America centrale o “perduta”, le possibilità di conquistare o di lasciarsi alle spalle ciò che è messo a nostra disposizione, sono molto limitate. Ho scritto questo film sulla base dei temi che hanno segnato la mia stessa vita: l’abuso, la fuga da casa a 15 anni, e l’accoglienza da parte di persone che sono nate senza opportunità e che perciò ricorrono ad azioni estreme per sopravvivere.
Da narratore, sono stato influenzato soprattutto da scrittori come Jim Thompson, Elmore Leonard, o da registi come Jeff Nichols. Sono autori che spesso non presentano un tema privilegiato nelle loro opere, ma offrono piuttosto una finestra su una parte dimenticata e trascurata della nostra società, e scandagliano l’umanità attraverso i loro personaggi imperfetti.

 

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password