Promo App   

Promo | 23 ottobre | “Where’s My Roy Cohn?” di Matt Tyrnauer

SINOSSI
Roy Cohn ha impersonato le arti oscure della politica americana del ventesimo secolo, trasformando personaggi insulsi in pericolosi demagoghi – dal senatore Joseph McCarthy fino al suo ultimo progetto, Donald J. Trump. Congegnato come un thriller, il documentario svela e ricostruisce le origini dell’ascesa della destra, rivelando per la prima volta come e quanto un oscuro, scaltro e profondamente instabile manipolatore abbia contribuito direttamente a plasmare l’attuale situazione degli Stati Uniti.

NOTE DI REGIA
Roy Cohn avrebbe potuto essere solo una nota a piè di pagina nella storia americana, ricordato per il suo ruolo nel caso Rosenberg, per il mormorio cospiratorio nell’orecchio del senatore McCarthy durante la caccia alle streghe negli anni ’50, e per la monumentale ipocrisia della sua vita da omosessuale non dichiarato che aiutò McCarthy e l’FBI di J. Edgar Hoover a distruggere la vita di altri omosessuali.
Ora, con l’elezione del suo protetto Donald Trump, Roy Cohn entra a far parte della storia come il nostro moderno Machiavelli. L’aforisma di George Santayana, «Coloro che non hanno memoria del passato sono condannati a ripeterlo», è più inquietante che mai.
Durante il “terrore Rosso” degli anni ’50, McCarthy e il suo Svengali, Cohn, inaugurarono l’era dello stile paranoico della politica americana. Oggi, molto di quanto è stato avviato negli anni ’50 riemerge in maniera scioccante e inaspettata: le tattiche intimidatorie, la retorica divisiva e l’aggressività contro le minoranze vulnerabili non sono nulla di nuovo negli USA.
Nell’era moderna della politica corrotta, Roy Cohn ritorna attuale. Where’s My Roy Cohn? parla del suo concetto di politica, la sua condotta amorale. La mia speranza è di accendere il fuoco del riconoscimento culturale; il film ha l’intento di spiegare e motivare la gente ad agire subito e a rifiutare gli istinti più oscuri della psiche americana prima che ci annientino.

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password