FESTA DEL CINEMA   

#RomaFF14 | Gli altri Eventi della Festa

MOSTRE, INSTALLAZIONI, VISIONI

MOSTRA “CECCHI GORI. UNA FAMIGLIA ITALIANA”

17 – 27 ottobre ore 9 – 24 | Auditorium Parco della Musica – Foyer Sala Sinopoli

La mostra “CECCHI GORI. Una famiglia italiana”, basata interamente sui materiali inediti, riscoperti per l’omonimo documentario prodotto da Giuseppe Lepore e diretto da Simone Isola e Marco Spagnoli, intende ripercorrere la storia di una delle più importanti realtà produttive della storia del cinema italiano. Un racconto che nasce in un’epoca conclusasi per sempre: quella di centinaia di milioni di spettatori pronti ad entrare nelle sale cinematografiche, facendo staccare biglietti con la stessa leggerezza con cui gli olimpionici del tempo che fu, tagliavano traguardi segnando l’era di gesta eroiche. Anni d’oro del cinema italiano, anni bellissimi, anni perfino “facili” come diceva un film del tempo, ma – soprattutto – anni irripetibili e indimenticabili. Il cinema negli anni cinquanta era ancora “terra di conquista”, ed era possibile che un ex partigiano del Partito d’Azione, Mario Cecchi Gori, riuscisse in pochi anni ad affermarsi come uno dei più importanti produttori del cinema italiano, centrando con Il sorpasso il primo grande successo. I Cecchi Gori, di padre in figlio senza dimenticare la centrale figura della moglie di Mario e madre di Vittorio, Valeria Pestelli, hanno attraversato con i loro film cinquant’anni di storia italiana, incidendo profondamente nella storia dell’entertainment e del costume in genere. Gli scatti proposti nella mostra provengono dall’archivio privato di Vittorio Cecchi Gori e non sono mai stati visti prima da non appartenenti alla famiglia e all’entourage Cecchi Gori. Sono immagini straordinariamente preziose che raccontano la storia del cinema italiano più popolare: dalla commedia degli anni sessanta, con Risi, Sordi, Lattuada, fino ai nuovi comici degli anni ottanta e ai successi internazionali colti da Vittorio Cecchi Gori negli anni novanta. Una particolare attenzione è prestata alla grande amicizia, non solo professionale, tra Mario Cecchi Gori e Vittorio Gassman. “CECCHI GORI. Una famiglia italiana” è il racconto di una bottega rinascimentale diventata industria e infine la prima vera Major europea. Un luogo, uno spazio popolato da talenti andato incontro a una rapida e repentina chiusura; un passato sepolto sotto vicende giudiziarie che hanno reso meno nitido il ricordo di una esaltante storia produttiva, lasciandone, in compenso, il calco indelebile nel cinema italiano di oggi, sempre pronto a dimenticare e – come si sa – ad andare in soccorso del vincitore. Per anni il destino ha fermato il tempo e spento il proiettore dei ricordi. Questa mostra intende riportare l’attenzione e riscoprire una delle pagine produttive più importanti della storia del cinema italiano. 

Curatori ed Autori: Simone Isola – Marco Spagnoli | Direttore Artistico/Editoriale: Giuseppe Lepore | Organizzazione, Coordinamento e comunicazione: Emilio Sturla Furnò | Ricerche e digitalizzazione: Camilla Crisciotti, Matteo Vitelli | Progetto e Realizzazione: Bielle Re Srl – Roma, Italia | Foto: Archivio Vittorio Cecchi Gori, © 2019, Bielle Re Srl. Tutti i diritti riservati | Grazie a: Certi W ® – Certiluxe ® Interflora ®| Catalogo edito da: LGE Edizioni – Roma, Italia

VALERIO BERRUTI. LA GIOSTRA DI NINA

18 – 27 ottobre | MAXXI (via Guido Reni 4a)

Si intitola “La giostra di Nina” il progetto cinematografico di Valerio Berruti composto da circa tremila disegni realizzati a mano e uniti in sequenza fino a diventare fotogrammi di un video. Venerdì 18 ottobre alle ore 18 questo speciale cortometraggio animato – prodotto da Sky Arte e con la colonna sonora scritta appositamente da Ludovico Einaudi – sarà presentato in anteprima assoluta al MAXXI in collaborazione con la Festa del Cinema di Roma, seguito da un talk con l’artista. Sempre il 18 ottobre sarà inaugurata, nell’atrio del museo, l’omonima installazione monumentale, una grande giostra, tra i più evocativi simboli dell’infanzia, una scultura del diametro di sette metri ispirata ai caroselli, che l’artista ha plasmato personalmente e dove bambini e adulti saranno invitati a salire. Il corto sarà visibile continuativamente nella Video gallery del MAXXI e la giostra sarà esposta al pubblico fino al 27 ottobre 2019. La mostra è promossa e realizzata dal MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo all’interno della programmazione della Festa del Cinema di Roma. Sponsor unico Lavazza. Progetto a cura di Monia Trombetta.

MOSTRA “RAGAZZE”

23 ottobre – 31 ottobre | Palazzo Merulana (Via Merulana 121)

Trenta opere dell’artista romana Lucianella Cafagna il cui lavoro verte intorno al tema della “fanciulla”, della “ninfa”, figura archetipica nella storia dell’arte, come nel cinema, nella letteratura e nella psicanalisi. Questa mostra, che si terrà a Palazzo Merulana dal 23 al primo, curata da Marco Di Capua e presentata da Concita De Gregorio, è un omaggio a questo nuovo “esercito di fanciulle”, da Malala a Greta, ninfe protettrici e guerriere, ragazzine che col coraggio e la risolutezza di tante Antigoni, si oppongono alle varie ingiustizie del nostro tempo. Nell’ambito della mostra, verrà inoltre presentato il romanzo “Più in alto del giorno”, storia di una fanciulla, della giornalista e scrittrice Valentina Orengo (28 ottobre, ore 18.30) e in concomitanza con la Festa del Cinema, ci sarà, inoltre, un recital di Fabrizio Gifuni da “Quer pasticciaccio brutto de via Merulana” in onore alla sede del museo (26 ottobre ore 19): in quell’occasione Gifuni commenterà inoltre clip di Un maledetto imbroglio di Pietro Germi, film tratto dal romanzo di Carlo Emilio Gadda.  

MOSTRA “ALTAN. PIMPA, CIPPUTI E ALTRI PENSATORI”

23 ottobre 2019 – 12 gennaio 2020 | Spazio Extra MAXXI (via Guido Reni 4a)

Altan è protagonista di una grande mostra al MAXXI, realizzata in coproduzione con Fondazione Solares e Franco Cosimo Panini Editore, a cura di Anne Palopoli e Luca Raffaelli. Una ricognizione completa per raccontare, in un percorso articolato, tutto il suo lavoro tra disegni originali, poster, illustrazioni, quadri, schizzi, tavole, libri e filmati. Quello di Altan è un mondo in cui il dubbio si rivela come l’unica grande certezza possibile, in cui i grandi miti della storia vengono ribaltati e l’umanità cerca di galleggiare nel disordinato mare della vita. Ci salva una cagnolina che, forte della propria voglia di conoscenza, sorride di fronte alle meraviglie dell’universo. I personaggi di Altan sono tutti liberi pensatori, così liberi da poter confessare a sé stessi e al mondo anche il proprio desiderio di autodistruzione. Ma il loro pensiero è sempre una rivelazione, è quello che stavamo per dire, che avevamo sulla punta della lingua. Altan ce lo rivela con sorprendente lucidità. Come se fosse sempre un passo avanti a noi. Ecco finalmente la mostra completa di un autore capace di muoversi agilmente tra disegni dedicati all’infanzia e fumetto d’avventura, tra romanzi illustrati e filmati di animazione, tra vignette e sceneggiature. Accompagna la mostra un catalogo edito da Franco Cosimo Panini.

 

 

PROIEZIONI

LA FESTA AL TEATRO PALLADIUM

19 – 27 ottobre ore 20.30 | Teatro Palladium (Piazza Bartolomeo Romano, 8)

Il Teatro Palladium, storica sala romana, oggi di proprietà dalla Università Roma Tre, ospiterà alcune proiezioni della Festa del Cinema di Roma. L’iniziativa è stata resa possibile dall’accordo di collaborazione fra Fondazione Roma Tre Teatro Palladium e Fondazione Cinema per Roma, con la finalità di promuovere e valorizzare i contenuti cinematografici prodotti dalla Festa di Roma e di estenderne la fruizione in particolare al pubblico degli studenti universitari. La Fondazione Roma Tre Teatro Palladium, che si occupa della gestione del Palladium, ha, infatti, come scopo la formazione e la produzione artistica nei campi del teatro, del cinema, della musica e della danza, con particolare attenzione alle iniziative sviluppate dai più giovani. Le proiezioni al Palladium, dal 19 al 27 ottobre alle 20,30 (con esclusione di mercoledì 23), con ingresso a 5 euro, selezionate fra le sezioni ‘Riflessi’, ‘Omaggi’ e ‘Altri Eventi’ della Festa, sono accompagnate in sala dagli autori e da esperti e critici cinematografici che incontreranno il pubblico. Questo il programma:

  • Sabato 19 ottobre That Click di L. Severi
  • Domenica 20 ottobre I Wish I Was Like You di L. Onorati, F. Gargamelli
  • Lunedì 21 ottobre Turi Ferro. L’ultimo prospero di D. Gonciaruk, presentato da Mario Sesti
  • Martedì 22 ottobre The Report, regia di S. Z. Burns
  • Giovedì 24 ottobre Ludwig di L. Visconti, presentato da Olivier Assayas
  • Venerdì 25 ottobre Nessun nome nei titoli di coda di S. Amendola
  • Sabato 26 ottobre Not Everything is Black di O. Parenti
  • Domenica 27 ottobre Le ragazze di via dell’Archeologia di S. Pistolini, D. Autieri, A. Leonetti Di Vagno

Info: teatropalladium.uniroma3.it  

CINEMADAMARE

17 – 27 ottobre | Auditorium Parco della Musica – AuditoriumArte

Uno schermo e una platea a disposizione dei giovani filmmaker italiani che non hanno ancora fatto ingresso nell’industria cinematografica e nel mercato dell’audiovisivo, ma che coltivano il loro talento con risultati di tutto rispetto. Succederà ancora una volta nel corso della Festa del Cinema di Roma, grazie all’accordo tra Cinemadamare e la Fondazione Cinema per Roma, e l’accoglienza della Roma Lazio Film Commission: alcuni cineasti in erba avranno la possibilità di proiettare i loro cortometraggi, proprio nello spazio della Roma Lazio Film Commission in AuditoriumArte. Si tratta di una grande opportunità offerta ai giovani autori, che in questo modo non solo avranno la possibilità di partecipare a uno degli eventi cinematografici internazionali più importanti, ma avranno anche un confronto diretto con un pubblico fatto di loro colleghi, di giornalisti, di direttori di festival e rassegne, e di addetti ai lavori, espressione delle più varie professionalità.

OLTRE LA SALA – LE PAROLE DEL CINEMA NELLA TELEVISIONE PUBBLICA

di Giovanna Ventura, Italia, 2019, 50’ | Doc |

Cinema e tv: matrimonio d’amore o di interesse? Qui parliamo di matrimonio d’amore raccontando come la tv ha parlato del cinema: il lavoro appassionato dei cronisti, Lello Bersani e Carlo Mazzarella, dei critici Gian Luigi Rondi, Claudio G. Fava e delle formidabili firme Lietta Tornabuoni e Natalia Aspesi, Beniamino Placido, Sergio Zavoli ed Enzo Biagi. Ci guida nell’esplorazione il grande Vincenzo Mollica.

CINEMA E SPIRITUALITÀ

In occasione della mostra “Della materia spirituale dell’arte”, organizzata al MAXXI dal 17 ottobre 2019 all’8 marzo 2020, che indaga il tema dello spirituale attraverso lo sguardo dell’arte contemporanea e, al contempo, della storia arcaica di Roma, la Festa del Cinema di Roma propone la visione di tre film sul tema della spiritualità. Nell’Auditorium del MAXXI verranno proiettati tre titoli esemplari di come il cinema, in diversi momenti e con diverse sensibilità, abbia trattato i grandi interrogativi sull’esistenza e la natura spirituale dell’essere umano. Verranno programmati: il capolavoro di Akira Kurosawa Dersu Uzala, premio Oscar® come Miglior film straniero nel 1976, poema epico sulla sintonia dell’uomo con la natura; Lo scafandro e la farfalla di Julian Schnabel, protagonista Javier Jardem, Premio per la regia a Cannes nel 2007, ispirato alla straordinaria storia di un giornalista rimasto completamente paralizzato, in grado di muovere solo il sopracciglio dell’occhio sinistro, e della sua capacità di risorgere alla vita; Tree of Life di Terrence Malick, Palma d’Oro a Cannes nel 2011, con Sean Penn e Brad Pitt, il racconto di una famiglia americana colpita da una tragedia, che si interroga sul senso della vita, sulla morte, sulla violenza e la bellezza della natura. 

CHURCHBOOK #QUANDO LA FEDE SI FA SOCIAL

di Alice Tomassini, Italia, Città del Vaticano, 2019, 62’ | Doc |

La storia della “rivoluzione social” compiuta da Papa Francesco, da quando, nel dicembre 2012, in diretta mondiale, sbarca su Twitter. Come si comunica la fede sui social network? Qual è l’impatto su milioni di persone in tutto il mondo? Quali sono le sfide che un’istituzione plurimillenaria come la Chiesa sta affrontando? Un inedito accesso alla redazione che si occupa della comunicazione social del Papa permette di rispondere a queste domande, accompagnati in questo viaggio dai collaboratori d’eccezione, a stretto contatto con il Pontefice, che ogni giorno provvedono a condividere contenuti specifici per ciascun social network, popolando la rete con la presenza ufficiale della Chiesa.

 L’ELEGANZA DEL CIBO

di Dario Carrarini, Italia, 2019, 80’ | Doc |

Nel silenzio della campagna romana e nei quieti atelier di moda presenti a Roma seguiremo cinque storie intrecciate che intendono raccontare come si produce eccellenza. La storia di Sergio, pastore sardo emigrato a Bracciano negli anni settanta, che con la sua dedizione è riuscito a riportare in vita lo stesso formaggio che mangiavano gli antichi romani. Nell’area a sud di Roma invece, immerso nel verde dei Castelli Romani, Mauro porta avanti la sua produzione di vino a conduzione familiare, a cui farà da sfondo la storica Sagra dell’uva di Marino. “L’eco-sostenibilità è la capacità di percepire la sacralità della vita”: così invece Tiziano Guardini giovane eco designer Romano in continuo viaggio verso Milano, ha fatto di questo concetto la chiave del suo lavoro nel mondo della moda. A nord est di Roma, nella Sabina, i due fratelli Gobbi producono olio di oliva extra vergine. Il loro frantoio diviene luogo di aggregazione per tutta la comunità. Infine nel cuore di Roma, nelle strade senza tempo di Via Veneto, Tommaso, giovane Junior Designer per Gattinoni, si reca a lavoro ogni giorno con la passione che contraddistingue chi vuole dedicare la propria vita ad un lavoro tanto importante, quanto complesso. È attraverso le riflessioni e il racconto delle loro storie che lo spettatore verrà accompagnato nella scoperta di queste realtà agroalimentari, artigiane e antropologiche, inserite all’interno di un discorso di peculiarità culturale radicata sì nel territorio, ma che in questo contesto assume anche il valore di un linguaggio di conoscenza internazionale.

LE RAGAZZE DI VIA DELL’ARCHEOLOGIA

di Stefano Pistolini, Daniele Autieri, Andrea Leonetti Di Vagno, Italia, 2019, 51’

Antonella, Carmen, Asia: tre ragazze vere, tre storie tossiche a Via dell’Archeologia, la strada di Tor Bella Monaca dove ventiquattro ore al giorno apre il più grande supermercato dell’eroina di Roma. A volte la droga uccide, altre volte diventa un disperato stile di vita. Ciò che non muore mai è la potenza delle emozioni. Le giovani di Via dell’Archeologia sono prostrate dall’eroina, ma non hanno smarrito un grammo dell’intensità di tutte le ragazze del mondo.

 

INIZIATIVE IN CITTÀ 

ACCADRÀ SUL RED CARPET | SCARICA IL PROGRAMMA

Tornano i tappeti rossi sulle strade e nelle piazze più celebri di Roma. Dopo lo straordinario successo dello scorso anno, dal 17 al 27 ottobre, in occasione della quattordicesima edizione della Festa del Cinema, è in programma “Accadrà sul Red Carpet”, la rassegna di musica, danza, arte e cultura che celebra il mondo della celluloide e il suo legame con la Capitale. Un “fuori Festa” in alcuni dei luoghi più suggestivi della città eterna, tra cui Via dei Condotti, Via Veneto, Piazza di Pietra, Ponte Sant’Angelo e Via della Frezza, per una rassegna di mostre, concerti, performance, incontri che esce dal perimetro dell’Auditorium Parco della Musica per addentrarsi nel cuore della metropoli. Tra gli eventi in programma, un flash mob a Via Veneto sul tema de La dolce vita con attori in costume e auto d’epoca, uno spettacolo di danza a Via dei Condotti per festeggiare i cinquant’anni di Woodstock, la mostra dello scultore Dante Mortet a Via della Frezza e il concerto della banda della Polizia di Stato a Piazza di Pietra con le più note colonne sonore dei grandi film. A ideare e organizzare la manifestazione, in collaborazione con il Primo municipio e Fondazione Cinema per Roma, è Hdrà, gruppo tutto italiano guidato da Mauro Luchetti e Marco Forlani e specializzato in comunicazione ATL e BTL, media relations, public affairs, comunicazione social e organizzazione di eventi. Mad Entertainment e Skydancers, società partecipate da Hdrà, hanno vinto il David di Donatello nel 2017 con Crazy for Football nella categoria Miglior documentario e nel 2018 con Gatta Cenerentola nelle categorie Miglior produttore e Migliori effetti digitali.

IL MAGICO ACCORDO: CINEMA E JAZZ. SECONDA EDIZIONE

21 – 23 ottobre ore 21 | Casa del Jazz (viale di Porta Ardeatina 55) | Ingresso: 8 euro

Dopo l’attenzione e il gradimento che “Il magico accordo: cinema e jazz” ha registrato alla Festa del Cinema 2018 e durante l’anno in corso con gli appuntamenti di “Around Miles”, anche nella quattordicesima edizione della Festa lo swing del cinema e la pulsione visionaria del jazz si intrecceranno in tre appuntamenti con conversazioni sul palco, proiezioni di clip e soprattutto musica dal vivo. La serie di eventi, tutti a partire dalle ore 21, sarà inaugurata lunedì 21 ottobre con “Jazz Italian Style: Armando Trovajoli”. Danilo Rea al piano e lo storico del jazz Luigi Onori ripercorreranno l’opera del grandissimo pianista e leggendario compositore per il cinema: ricorre infatti il settantesimo anniversario della sua presenza al Festival Jazz di Parigi, unico italiano a partecipare, circondato da miti come Charlie Parker e Miles Davis. Il 22 ottobre sarà la volta di “A Ballad for Clint Eastwood”, ospiti Stefano Di Battista (alto sax) e Andrea Rea (piano): il regista, appassionatissimo di jazz sin da ragazzo, ha diretto un capolavoro come Bird e ha prodotto splendidi documentari su Thelonius Monk, Dave Brubeck, Piano Blues con Ray Charles e oggi suo figlio Kyle è un eccellente contrabbassista. Il 23 ottobre, infine, toccherà a “La La Jazz: da Altman a Chazelle, lo swing del cinema contemporaneo”, ospiti Fabio Zeppetella (chitarra) e Roberto Tarenzi (piano). Da Ultimo tango a Parigi a Mo’ Better Blues, lo stile di contaminazione, modernità, avanguardia e sensualità che da sempre contraddistingue il genere jazz, non ha mai cessato di essere oggetto di attrazione per lo sguardo d’autore. A cura di Luciano Linzi e Mario Sesti. Info: www.casajazz.it

 

INCONTRI E CONVEGNI

REGIONE LAZIO | ROMA LAZIO FILM COMMISSION

17 – 27 ottobre | Auditorium Parco della Musica – AuditoriumArte

Regione Lazio | Roma Lazio Film Commission promuovono il cinema, l’audiovisivo e le coproduzioni, proponendosi come punto di incontro tra le principali realtà produttive nazionali, internazionali e il Lazio, territorio di grande tradizione cinematografica. Regione Lazio | Roma Lazio Film Commission sarà presente alla Festa del Cinema con numerose iniziative e attività, presso lo spazio AuditoriumArte dell’Auditorium Parco della Musica:

  • Promozione delle risorse del territorio
  • Orientamento sugli strumenti finanziari della Regione Lazio per il settore audiovisivo
  • Postazione per la visione immersiva 3D delle location della regione Lazio con l’app Location360
  • Incontri per la formazione:

CineCampus Masterclass – Lezioni di Cinema – XII edizione

Opportunità formativa rivolta a giovani studenti e professionisti del settore cinematografico e audiovisivo con masterclass dedicate a produzione, recitazione, regia con maestri del settore.

CineCampus Atelier – La tecnica del cinema – IV edizione

Iniziativa dedicata alle professioni tecniche con lezioni specifiche sulle tecniche di ripresa, visione, suono, effetti speciali, sul doppiaggio e sulle nuove metodologie di ripresa con i droni.

DIRETTIVA COPYRIGHT, OBIETTIVO 2020

I NUOVI SCENARI DEL MERCATO AUDIOVISIVO NELL’ERA DEL WEB

23 ottobre ore 11.30 | Auditorium Parco della Musica – Teatro Studio Gianni Borgna Sala SIAE

NUOVOIMAIE in collaborazione con la LUISS Business School affronterà il tema del recepimento della Direttiva da parte dell’Italia a sette mesi dall’entrata in vigore a livello europeo, che è auspicabile avvenga, appunto, entro il 2020. È prevista la partecipazione di esponenti del mondo politico, istituzionale e i maggiori rappresentanti della filiera dell’industria audiovisiva. NUOVOIMAIE è presente alla Festa del Cinema di Roma con un suo spazio “NUOVOIMAIE in-con-tra”, in cui quotidianamente accoglierà gli artisti e offrirà assistenza per una maggiore informazione sulla tutela del diritto; per l’artista rappresentato ci sarà uno spazio dedicato alle convenzioni, servizi e novità riservate agli attori.

COSTUME DESIGNERS PANEL

24 ottobre ore 11 | MAXXI (via Guido Reni, 4a)

“Costume Designers Panel” è il titolo dell’incontro che sarà moderato dalla celebrata costumista Deborah Nadoolman Landis, insieme a Eva Coen, Daniela Ciancio e Stefano de Nardis. Abiti, costumi di scena, gioielli, accessori sono fondamentali nella creazione dei personaggi che popoleranno un film, sono intrinsecamente legati alla materia che lo renderà un’opera d’arte. Deborah Landis, con un master in Costume Design, è il direttore del David C. Copley Center for Costume Design della UCLA e fa parte dell’Academy of Motion Picture, Atrs & Sciences, Costume Branch. È la creatrice di costumi iconici, come quelli indossati da Harrison Ford ne I predatori dell’Arca perduta o la celebre giacca di pelle rossa usata da Michael Jackson in Thriller. In questo incontro, analizzerà i segreti del suo settore e il ruolo che esso ricopre all’interno della creazione filmica insieme ai colleghi Daniela Ciancio (La grande bellezza, Il divo, Mission Impossible III), Stefano de Nardis (Coco Chanel, All the Money in the World, Catch-22) e Eva Coen (Adored, Let’s Mambo, Crimes), focalizzando l’attenzione sull’importanza dei costumi all’interno di un film e quanto questi aiutino lo spettatore a identificare i personaggi. Questo evento è presentato con il sostegno di Swarovski, protagonista di indimenticabili pellicole fin dagli anni cinquanta, quali Gli uomini preferiscono le bionde con Marilyn Monroe e Colazione da Tiffany con Audrey Hepburn, che prosegue oggi in opere quali Cenerentola, La bella e la bestia e il recente bio-pic di Elton John, Rocketman.

LUCIA BOSÈ. UNA BIOGRAFIA

23 ottobre ore 17.30 | Auditorium Parco della Musica – Teatro Studio Gianni Borgna Sala Siae

Lucia Bosè, una delle dive più amate del cinema italiano, sarà ospite di un incontro curato da Alberto Crespi in occasione della presentazione del volume “Lucia Bosè. Una Biografia” di Roberto Liberatori (Edizioni Sabinae, 2019). Il libro ripercorre vita e carriera della grande attrice milanese, una storia sotto i riflettori che parla di rinascita, grande cinema, amori e amicizie straordinarie, ma anche di ombre e tradimenti. Quando nel 1947 Lucia Bosè ottiene il titolo di Miss Italia è solo una ragazza di sedici anni a cui la guerra ha tolto tutto, ma non la speranza di un destino diverso da quello a cui le umili origini sembravano destinarla. Con una buona dose di pazienza e un atteggiamento di eterno apprendistato verso la vita, Lucia riesce a trasformarsi in una delle donne più ammirate del ‘900. L’impatto di Lucia Bosè sul pubblico che affolla le sale cinematografiche degli anni cinquanta è immediato ma lei sceglie di dedicarsi al suo ruolo preferito di moglie e madre con un matrimonio destinato a riempire le pagine di cronaca rosa ma con un epilogo indesiderato.

LA SCENEGGIATURA DELLE SERIE TV

24 ottobre ore 21.30 | MAXXI (via Guido Reni, 4a)

Un incontro a cura di Alberto Crespi dedicato alla sceneggiatura delle serie tv. Partecipano, fra gli altri, Giancarlo De Cataldo (che ha sceneggiato, fra le tante, le serie tv Romanzo Criminale, dal suo romanzo omonimo, e Suburra) e Ludovica Rampoldi (Gomorra, 1992, 1993).

LA FESTA DEL CINEMA IN BIBLIOTECA

La Festa del Cinema proporrà presso la Biblioteca Flaminia quattro incontri: saranno protagonisti alcuni interessanti autori italiani che presenteranno al pubblico i loro volumi di approfondimento sul mondo del cinema e dello spettacolo. Fra gli appuntamenti in programma:

  • “Lilla Brignone. Una vita a teatro” di Chiara Ricci (Edizioni Sabinae)
  • “Fratelli d’arte. Storia familiare del cinema italiano” di Silvia Toso ed Evelina Nazzari (Edizioni Sabinae)
  • “Steven Spielberg” di Andrea Minuz (Marsilio)

“Una visita al Bates Motel” di Guido Vitiello (Adelphi)

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password