FESTA DEL CINEMA   

La dodicesima edizione della Festa realizzerà proiezioni per persone con disabilità sensoriale e cognitiva

La dodicesima edizione della Festa del Cinema di Roma realizzerà per la prima volta proiezioni con adattamento ambientale per le persone con disabilità cognitiva, in particolare nello spettro autistico. Da anni, la Fondazione Cinema per Roma è impegnata per consentire a spettatori con disabilità sensoriali la fruizione delle proiezioni della Festa: già dal 2010, infatti, alcune delle repliche di film italiani hanno avuto audiodescrizione per le persone cieche e ipovedenti e specifici sottotitoli per le persone sorde e ipoudenti. L’accessibilità alla Festa del Cinema è realizzata da Cinemanchìo, progetto di accessibilità culturale sviluppato in rete grazie alla sinergia tra le Associazioni Consequenze, Torino + Cultura Accessibile Onlus, Blindsight Project Onlus e Red.

“Siamo molto felici di comunicare che anche quest’anno la Festa sarà accessibile ai disabili sensoriali, che, grazie all’importante collaborazione con Cinemanchìo e ad Alice nella città, nella prossima edizione si amplia consentendo l’accesso anche ai bambini affetti da autismo – ha detto il Direttore Generale della Fondazione Cinema per Roma, Francesca Via – Un ringraziamento va a Stefano Pierpaoli che da anni crede e lotta per questo importante progetto”.

Proiezioni al Cinema dei Piccoli, dedicate ai bambini con problemi dello spettro autistico (gratuite)

  • Giovedì 2 novembre ore 18 Pipì, pupù e Rosmarina di E. D’Alò 80’
  • Sabato 4 novembre ore 11 Nut job: tutto molto divertente di U. Meier  91′

Proiezioni in Auditorium, in 3 e Google Cinema Hall accessibili anche ai disabili sensoriali

  • Venerdì 27 ottobre ore 20 Una questione privata
  • Domenica 5 novembre ore 22 In un giorno la fine

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password