FESTA DEL CINEMA   

I film della Festa del Cinema in sala | “La tartaruga rossa” dal 27 marzo

La tartaruga rossa

 

LA TARTARUGA ROSSA
Regia Michael Dudok de Wit Nazione Francia, Giappone, Belgio Anno 2016 Durata: 80′
Festa del Cinema di Roma | Tutti ne parlano

Da
 lunedì 27 a mercoledì 29 marzo 2017
distribuito da BIM 

 

Poster_La tartaruga rossaSinossi Attraverso la storia di un naufrago su un’isola tropicale deserta, popolata da tartarughe, granchi e volatili di ogni genere, La tartaruga rossa racconta le tappe della vita di un essere umano.

Note di regia La storia che ho voluto raccontare segue una circolarità, utilizzando il tempo per raccontare l’assenza del tempo, un po’ come la musica che riesce a valorizzare il silenzio. Questo film ribadisce anche che la morte è una realtà: gli esseri umani tendono ad opporsi alla morte, mentre in realtà è un concetto estremamente sano e naturale. E l’idea di raccontare una storia su una tartaruga marina è venuta di conseguenza. È una creatura dell’oceano rispettata, solitaria e tranquilla, che dà l’impressione di essere vicina all’immortalità. Il suo colore rosso la rende appariscente ma abbiamo pensato molto anche a mantenere qualcosa di misterioso all’interno della storia. Nei film dello Studio Ghibli, per esempio, il concetto delle presenze misteriose è molto ben utilizzato, a mio avviso. È naturale che un elemento di mistero può essere affascinante, ma non tanto da lasciare che lo spettatore, ammaliato, esca dalla storia. Ci siamo trovati a dover gestire questo aspetto non facile, e per di più abbiamo dovuto farlo senza l’uso delle parole, dato che il film non ha dialoghi, concentrandoci sulle movenze dei personaggi, sulle musiche e sul montaggio.

Il regista Michael Dudok de Wit (Paesi Bassi, 1953) è un animatore, regista e illustratore. Dopo la laurea in discipline artistiche, nel 1978, si è trasferito a Londra dove vive e lavora. Il suo film più noto è il cortometraggio Father and Daughter, vincitore di un Oscar® e di un BAFTA, oltre ad altri riconoscimenti. Il suo cortometraggio più recente, The Aroma of Tea (2006), è stato disegnato interamente con il tè. Tutti i suoi film sono caratterizzati da una pennellata particolare, lo stesso si può dire del modo che ha Dudok de Wit di utilizzare inchiostri e acquerello, traendo ispirazione dall’arte cinese e giapponese. Michael scrive e illustra anche libri per bambini e insegna animazione presso diverse scuole d’arte e università in Inghilterra e all’estero.

 

Video La tartaruga rossa alla Festa del Cinema 2016

 

Video Il trailer del film


FOTO
Le immagini dalla Festa del Cinema 2016

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password