CITYFEST   

#CityFest | Dal 2 al 14 luglio, una serie di eventi speciali concludono il programma di Cinema al MAXXI

MAXXI | Ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili
Poster-Cinema-al-MAXXI-2020

Da giovedì 2 a martedì 14 luglio, Fondazione Cinema per Roma | CityFest e MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo realizzeranno una serie di eventi speciali che porteranno a conclusione il programma di Cinema al MAXXI, a cura di Mario Sesti, iniziato lo scorso febbraio e interrotto a seguito del lockdown. Gli appuntamenti, parte del nuovo palinsesto di Roma Capitale Romarama, si terranno nell’ambito di Estate al MAXXI, il programma estivo del museo con incontri di cinema, musica, teatro, libri, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza anti Covid-19. L’ingresso sarà libero fino a esaurimento posti disponibili.

Si inizierà giovedì 2 luglio alle ore 19 con la proiezione di Turi Ferro – L’Ultimo Prospero di Daniele Gonciaruk, seguita alle ore 21 da Due scatole dimenticate – Un viaggio in Vietnam di Cecilia Mangini e Paolo Pisanelli. Entrambe le opere, che saranno presentate all’Auditorium del MAXXI alla presenza dei registi, chiuderanno la terza edizione del concorso di documentari Extra Doc Festival. Il film di Daniele Gonciaruk, già nel programma della Festa del Cinema 2019, approfondisce la figura di Turi Ferro, l’arte e i segreti di uno dei più grandi interpreti che il teatro e il cinema italiano abbiano mai avuto: lo fa attraverso materiali inediti e preziosi, in un susseguirsi di ricordi e nel racconto di collaboratori e familiari. Due scatole dimenticate – Un viaggio in Vietnam è la storia di un film sul Vietnam che non si è mai fatto, di un paio di scatole piene di foto scattate in quel Paese durante il conflitto e ritrovate poi in una soffitta. Immagini strepitose, montaggio sorprendente: il film sarà presentato in anteprima italiana, dopo quella mondiale al Festival di Rotterdam.

Martedì 7 luglio la piazza del MAXXI ospiterà uno speciale programma legato alla prima edizione del Video Essay Film Festival (VEFF) che inizierà alle ore 20 con una conversazione che vedrà protagoniste Paola e Silvia Scola. Le figlie del grande cineasta Ettore presenteranno al pubblico il loro nuovo libro, “Chiamiamo il babbo” (Rizzoli), un contributo originale sulla vita e l’arte dell’autore di film capolavoro come C’eravamo tanto amatiBrutti, sporchi e cattiviUna giornata particolareLa terrazzaLa famigliaChe strano chiamarsi Federico. L’incontro sarà moderato da Laura Delli Colli, presidente della Fondazione Cinema per Roma, e dal curatore Mario Sesti. A partire dalle ore 21, si terrà la cerimonia di premiazione del VEFF. La prima edizione del concorso – realizzata in collaborazione con il professor Andrea Minuz e con il Dipartimento di Storia, Antropologia, Religioni, Arte, Spettacolo (SARAS) della Sapienza Università di Roma – promuove uno dei generi più frequentati on line, una nuova forma di critica e riflessione sull’audiovisivo svolta attraverso le immagini e, anzitutto, il montaggio. La giuria presieduta da Laura Delli Colli con il direttore della Casa del Cinema Giorgio Gosetti, la presidente della Fondazione MAXXI Giovanna Melandri e la produttrice Camilla Nesbitt premierà i migliori video essay: gli autori delle cinque clip selezionate – studenti universitari delle accademie e delle scuole di cinema nazionali e internazionali – riceveranno in omaggio l’accredito della prossima edizione della Festa del Cinema di Roma, mentre il vincitore riceverà in aggiunta l’abbonamento annuale per il MAXXI.

Martedì 14 luglio alle ore 21, presso la piazza del MAXXI si terrà una serata dedicata alla premiazione di Extra Doc Festival, il concorso che mappa e intercetta le migliori espressioni del cinema del reale. Protagonista della serata sarà il regista e sceneggiatore Daniele Luchetti, pluripremiato autore di successi come Domani accadràIl portaborseLa scuolaMio fratello è figlio unico e Anni felici, presidente della giuria di Extra Doc Festival 2020, che incontrerà il pubblico per approfondire linguaggi e temi che caratterizzano il cinema del reale. Prima della conversazione, Luchetti sarà sul palco per annunciare i vincitori, fra i dieci documentari in gara, del Premio al “Miglior documentario italiano dell’anno” e quello “Extra Doc CityFest” al miglior inedito, decretati assieme agli altri membri della giuria: il giornalista Pedro Armocida, la docente di Storia dell’architettura contemporanea Antonella Greco, il critico Raffaele Meale, la presidente della Fondazione MAXXI Giovanna Melandri e l’artista e performer Nico Vascellari.

Nel corso dell’evento, saranno inoltre conferiti altri due premi, per le stesse categorie, all’interno del progetto EXTRA DOC SCHOOL, iniziativa realizzata nell’ambito del Piano Nazionale Cinema per la Scuola promosso da MiBACT e Miur, che ha visto la partecipazione di oltre cento studenti appartenenti a otto scuole del Lazio e Abruzzo. Infine, sarà possibile conoscere i titoli dei documentari selezionati da una platea competente di circa trenta membri che saranno successivamente distribuiti e promossi nelle Biblioteche di Roma.

Al Premio al “Miglior documentario italiano dell’anno” partecipano La scomparsa di mia madre di Beniamino Barrese, Entierro di Maura Morales Bergmann, Boia, maschere e segreti: l’horror italiano degli anni sessanta di Steve Della Casa, Normal di Adele Tulli, Turi Ferro – L’ultimo Prospero di Daniele Gonciaruk.

Concorrono al Premio “Extra Doc CityFest” al miglior inedito Alberto Sordi, un italiano come noi di Silvio Governi, Sulle tracce di Maria Lai di Maddalena Bregani, Rebibbia Matera – Come un respiro di libertà: il viaggio di Tiziana Gagnor e Antonella Cristofaro, House of Tears di Antonio Nardone, Due scatole dimenticate. Viaggio in Vietnam di Cecilia Mangini e Paolo Pisanelli.

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password