CITYFEST   

Il regista Claudio Giovannesi incontra detenuti e pubblico e presenta il suo ultimo film, “Fiore”

Fiore

Dopo il successo ottenuto durante la Festa del Cinema, l’Auditorium del Carcere di Rebibbia si aprirà ancora alla settima arte, stavolta nell’ambito di CityFest, in collaborazione con la Ribalta. Martedì 20 dicembre, alle ore 16, il regista Claudio Giovannesi – reduce tra l’altro dall’esperienza della giuria Taodue-Alice nella città per le opere prime e seconde – presenterà la proiezione aperta ai detenuti e al pubblico del suo ultimo lavoro, Fiore. Un film che racconta il mondo dei ragazzi in modo tutto particolare: l’adolescenza, l’amore, la difficoltà di vivere in equilibrio, ambientata nel contesto più difficile, quello di un carcere minorile.

La proiezione sarà preceduta dal cortometraggio di Fabio Cavalli Naufragio con spettatore, Menzione Speciale della Giuria del Premio Migrarti alla 73a Mostra del Cinema di Venezia. Il corto è stato girato fra il carcere di Rebibbia e quello di Cassino; i protagonisti sono ancora una volta i detenuti-attori della Compagnia che diede vita a Cesare deve morire.

L’evento sarà presentato da Mario Sesti per Fondazione Cinema per Roma e Laura Andreini Salerno per il Centro Studi Enrico Maria Salerno, ancora una volta sotto l’egida della Direzione della C.C. Rebibbia N.C., col sostegno del MiBACT e della Regione Lazio – Assessorato alla Cultura e Politiche giovanili, e col patrocinio di Roma Capitale e del Dipartimento di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo dell’Università Roma Tre.

L’evento a Rebibbia è a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria fino a esaurimento posti (info e prenotazioni: www.enricomariasalerno.it)

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password