ARCHIVIO NEWS   

Lunedì 17 novembre, il Premio Oscar® Robert De Niro incontra il pubblico in occasione dell’anteprima del documentario “Remembering the Artist Robert De Niro, Sr.” di Perri Peltz e Geeta Gandbhir

Lunedì 17 novembre, la Fondazione Cinema per Roma e il MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo organizzeranno, in collaborazione con Mazda e su gentile concessione di HBO e Sky Arte HD, l’anteprima del documentario Remembering the Artist Robert De Niro, Sr. di Perri Peltz e Geeta Gandbhir, dedicato alla vita e all’opera di Robert De Niro Senior, pittore, poeta e scultore statunitense di origine italiana, padre del grande attore Robert De Niro. Dopo la proiezione, che si terrà alle ore 17 presso l’Auditorium del MAXXI, lo straordinario interprete di Taxi Driver, Il cacciatore, C’era una volta in America, premio Oscar® per Toro scatenato e Il Padrino – Parte II, incontrerà il pubblico per un dibattito moderato da Mario Sesti.
I due introdurranno anche la seconda proiezione del documentario, in programma alle ore 19 nella stessa sala, assieme al Presidente della Fondazione MAXXI, Giovanna Melandri.

Il documentario Remembering the Artist Robert De Niro, Sr. – presentato lo scorso gennaio al Sundance Film Festival, in prima tv e in esclusiva su Sky Arte HD domenica 28 dicembre alle ore 21.10 – porta sul grande schermo il commovente ritratto di Robert De Niro Senior, uno dei più apprezzati pittori figurativi newyorkesi del secondo dopoguerra, la cui opera, dopo gli straordinari successi dei primi anni, viene messa in ombra dall’avvento di nuovi movimenti come l’Espressionismo astratto americano, la Pop-Art e il Minimalismo. Attraverso lettere e diari personali, inedite immagini famigliari, interviste con l’artista, amici ed esperti del mondo dell’arte, il film narra l’ascesa e il successivo declino, le speranze e le frustrazioni dell’artista, dall’infanzia a Syracuse (NY), al fianco di un padre molto esigente, al breve matrimonio con Virginia Admiral, dalla nascita del figlio Robert all’omosessualità non confessata. Robert De Niro Senior viene raccontato con affetto attraverso le parole e il ricordo di chi l’ha conosciuto meglio, il figlio Robert, che si è sempre adoperato nel corso degli anni per onorare l’opera e la memoria del padre. Il film è diretto da Perri Peltz, documentarista e giornalista, regista del noto documentario HBO The Education of Dee Dee Ricks, e Geeta Gandbhir, montatrice premiata con due Emmy Awards per il suo lavoro nei documentari HBO When the Levees Broke: A Requiem in Four Acts di Spike Lee e By the People: The Election of Barack Obama di Amy Rice e Alicia Sams, prodotto da Edward Norton.


posterSinossi
REMEMBERING THE ARTIST ROBERT DE NIRO, SR.
di Perri Peltz e Geeta Gandbhir, Stati Uniti, 2014, 40’

Robert De Niro Senior, artista appartenente alla celebre “Scuola di New York”, raggiunge il successo all’inizio della sua carriera, fra gli anni Quaranta e Cinquanta del Novecento. I suoi dipinti – che fondono in modo originale astrattismo ed espressionismo con la rappresentazione figurativa del soggetto, colmando così il divario fra Modernismo europeo ed Espressionismo astratto – vengono esposti nel 1945 presso la Galleria “Art of This Century” di Peggy Guggenheim, assieme alle opere di Jackson Pollock e Mark Rothko, e recensiti all’interno delle maggiori pubblicazioni d’arte dell’epoca. Il successo tuttavia è di breve durata: fra la fine degli anni ’50 e l’inizio del decennio successivo, il suo lavoro viene messo in ombra prima dall’Espressionismo astratto, poi dallo sviluppo del movimento della Pop Art e del Minimalismo. Al fine di rilanciare la sua carriera, De Niro Senior decide di lasciare New York e trasferirsi a Parigi per immergersi nell’arte dei maestri: tuttavia, il mercato artistico della Francia post-bellica offre ben poche opportunità all’artista. De Niro Senior ritorna negli Stati Uniti e continua a dipingere in una condizione di relativo anonimato: come il film rivela, l’artista troverà conforto raccontando, attraverso le pagine dei suoi diari e nei versi delle sue poesie, le speranze e i sogni che lo animano, nell’auspicio che un giorno la sua opera possa essere riscoperta e ottenga, anche dopo la morte, quel plauso di critica che in vita non è mai arrivato. I suoi desideri si sono poi avverati grazie al figlio, l’attore Robert De Niro.

 

PERRI PELTZ 
Perri Peltz è una regista di documentari. Inizia la sua carriera come giornalista televisiva, occupandosi soprattutto di questioni relative alla salute pubblica. Ha diretto per la HBO The Education of Dee Dee Ricks, documentario che mette in luce le disparità sociali all’interno del sistema sanitario nazionale attraverso l’improbabile amicizia tra due donne diverse che combattono la stessa battaglia per sconfiggere il cancro al seno. Prima di dirigere e produrre documentari, Perri Peltz ha dedicato gran parte della sua vita al giornalismo: nel 1987 è entrata far parte della WNBC, ha poi collaborato per Dateline NBC e MSNBC, e dal 1999 al 2000 è stata corrispondente per ABC’s 20/20. Ha inoltre lavorato come reporter per la CNN. Tra i suoi interessi c’è anche la promozione cinematografica: dopo aver raccontato per la Cnn la storia di una squadra di giocatori di scacchi di una scuola pubblica nel South Bronx (divenuta poi campione nazionale), ne ha prodotto il film I Cavalieri del South Bronx, interpretato da Ted Danson. La regista non ha mai abbandonato la sua passione per la salute pubblica e la medicina. Infatti dal 2010 è ospite di “Dr. Radio Report”, un programma settimanale su questioni di salute pubblica.

GEETA GANDBHIR 
Con una carriera di oltre vent’anni fra cinema, televisione e animazione, la regista, montatrice e produttrice Geeta Gandbhir ha vinto due Emmy Awards per il montaggio dei documentari HBO When the Levees Broke: A Requiem in Four Acts di Spike Lee e By the People: The Election of Barack Obama di Amy Rice e Alicia Sams, prodotto da Edward Norton. Inoltre, i film per i quali ha curato il montaggio hanno vinto un Oscar® (Music By Prudence di Roger Ross Williams) e si sono aggiudicati una nomination allo stesso premio (God is the Bigger Elvis di Rebecca Cammisa). Nel 2014 collabora con il premio Oscar® Alex Gibney, montando il documentario musicale Mr. Dynamite: The Rise of James Brown. Altri lavori di rilievo includono il film “in soggettiva” sulla riforma del welfare Take it From Me, diretto da Emily Abt; la serie per PBS African American Lives with Henry Lewis GatesWhat’s Going On: The Life Of Marvin Gaye per PBS American Masters. Recentemente, ha completato un lungometraggio documentario intitolato Budrus del collettivo “Just Vision Films”, il team di registi e produttori del pluripremiato Control Room, Orso d’Argento alla Berlinale 2010 e Menzione Speciale della Giuria come Miglior Documentario Internazionale al Tribeca Film Festival. Gandbhir ha inoltre collaborato ad una serie di produzioni HBO, incluso il sequel di When the Levees Broke di Spike Lee, If God Is Willing And Da Creek Don’t Rise che le è valso un’altra nomination agli Emmy, e The Education of Dee Dee Ricks, co-diretto con Perri Peltz e presentato al Tribeca Film Festival nel 2011; American Promise di Joe Brewster e Michele Stephenson, premiato con il Premio della Giuria al Sundance Film Festival nel 2013. 

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password