ARCHIVIO NEWS   

Le Mostre del Festival: “Actrices. Omaggio a Kate Barry”, “Asia Argento: la Strega Rossa” e “La Grande Bellezza”

ACTRICES. OMAGGIO A KATE BARRY

16-25 ottobre 2014, Foyer Sala Petrassi

Star del cinema che affascinano e abbagliano. Non sorprende che il Festival del Film di Roma abbia voluto accogliere questa esposizione fotografica, al suo lancio internazionale. Sono ritratti che portano la firma di Kate Barry. Donne soprattutto francesi, alcune delle quali hanno un forte legame con l’Italia, come Catherine Deneuve e Isabelle Adjani. Altre sono italiane d’origine, come Monica Bellucci o Sofia Coppola. Grazie al talento dell’artista, si sono lasciate andare a una sorta di abbandono non comune. Da cui nascono alcuni clichés, privi di artificio, sobri e potenti. Nata nel 1967, figlia di John Barry e di Jane Birkin, Kate Barry è morta nel dicembre 2013. La mostra, dedicata alla sua memoria, è un omaggio alla sua opera. Curata da Aline Arlettaz, giornalista e fotografa, la mostra è prodotta dall’Institut français in partenariato con Roman de Kermadec, il figlio dell’artista. L’Institut français, che riceve il sostegno di Axa, si occupa anche della diffusione internazionale della mostra.


ASIA ARGENTO: LA STREGA ROSSA

16-25 ottobre 2014, sala stampa (riservata accreditati) e Foyer Sala Santa Cecilia (fino al 21 ottobre)

Asia Argento: la strega rossa è un volume fotografico pubblicato dal Centro Sperimentale di Cinematografia e Edizioni Sabinae. Il libro racconta il talento poliedrico di Asia Argento, disegnando un ritratto completo del suo mondo artistico, professionale e spirituale, non solo attraverso immagini dei suoi film, ma anche con disegni, racconti e scatti fotografici privati dell’artista. Una sezione del volume è dedicata al reportage di Stefano Iachetti, autore del libro, sui set di Era di marzo e Incompresa. Le fotografie ritraggono l’artista in azione e mostrano il suo lato meno glamour e più vero, lontano dall’icona pop e trasgressiva a cui siamo abituati, e sono anche protagoniste della mostra allestita nel foyer della sala Santa Cecilia e nella sala stampa – Spazio Risonanze. Il volume sarà presentato in occasione dell’incontro dell’artista con il pubblico. (di Stefano Iachetti)


LA GRANDE BELLEZZA
16-25 ottobre Foyer Sinopoli

Dame dell’alta società, politici, criminali di alto bordo, attori, nobili decaduti, alti prelati, artisti e intellettuali veri o presunti, tessono trame di rapporti inconsistenti, fagocitati in una babilonia disperata che si agita nei palazzi antichi, in ville sterminate e sulle terrazze più belle della città. Jep Gambardella, scrittore e giornalista, dolente e disincantato, assiste a questa sfilata di umanità vacua e disfatta, potente e deprimente. Tutta la fatica della vita travestita da capzioso, distratto divertimento. E li dietro, Roma, in estate. Bellissima e indifferente. Nel foyer Sinopoli, vengono esposti al pubblico 150 opere fotografiche scelte fra gli scatti di scena di Gianni Fiorito, e i frame originali del film. La mostra, con la direzione artistica di Giorgio Restelli, è promossa da Mediafriends e Fondazione Cinema per Roma, con il contributo di Medusa e IndigoFilm. Tutte le opere esposte saranno cedute a fronte di donazioni il cui ricavato contribuirà a finanziare un progetto di FIRA Onlus a favore di giovani ricercatori italiani. A cura di MocArt Gallery.

 

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password