ARCHIVIO NEWS   

Il regista e fotografo Larry Clark guiderà la Giuria Internazionale di CinemaXXI

Il Direttore Artistico del Festival Internazionale del Film di Roma, Marco Müller, ha annunciato il nome del Presidente della Giuria di CinemaXXI, la linea di programma che il Festival dedica alle nuove correnti del cinema mondiale: si tratta di Larry Clark, regista e artista di fama mondiale fra i più importanti e controversi degli ultimi cinquanta anni. Il suo ultimo lungometraggio, Marfa Girl, si è aggiudicato il “Marc’Aurelio d’Oro per il miglior film” all’ultima edizione del Festival di Roma. La Giuria presieduta da Larry Clark, a cui si affiancheranno altre quattro personalità del cinema e della cultura, assegnerà il Premio CinemaXXI, il Premio Speciale della Giuria – CinemaXXI (entrambi riservati ai lungometraggi) e il Premio CinemaXXI film brevi. 

LARRY CLARK
Fra i più importanti registi e artisti degli ultimi cinquant’anni, Larry Clark nasce a Tulsa (Oklahoma) nel 1943. A quindici anni inizia la sua esperienza professionale, affianca la madre nell’attività di famiglia ed esegue ritratti fotografici di bambini lavorando porta a porta. Frequenta successivamente la Layton School of Art di Milwaukee e nel 1964 si trasferisce a New York per lavorare come freelance, ma dopo soli due mesi viene arruolato per il Vietnam. Dopo questa esperienza, torna a Tulsa e riprende a fotografare i suoi amici, che aveva già ritratto nel 1962 e nel 1963. Questo lavoro è all’origine del suo libro “Tulsa” (1971),  un “documentario fotografico” che influenza ancora oggi l’immaginario collettivo. Le suggestioni di “Tulsa” hanno ampiamente stimolato anche il mondo cinematografico, venendo direttamente citate come fonte di ispirazione da registi come Martin Scorsese e Gus Van Sant. Seguono altri lavori fotografici come “Teenage Lust” e “The Perfect Childhood”. Le sue opere vengono esposte in prestigiosi musei come il “Whitney Museum of American Art di New York” e il “Museum of Fine Arts di Boston”. Le sue prime esperienze dietro la macchina da presa risalgono al 1993, quando Clark dirige il video musicale di “Solitary Man”, del cantautore statunitense Chris Isaak. Due anni dopo, Larry Clark realizza il suo primo lungometraggio, Kids (1995, in concorso al Festival di Cannes), che lo consacra come uno tra i più controversi e influenti autori del nostro tempo. Nel 1998, il regista firma Un altro giorno in paradiso (Another Day in Paradise), interpretato da Melanie Griffith e James Woods. I film seguenti, come Bully (2001) e Ken Park (2002), entrambi in concorso alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, suscitano scandalo e spingono la MPAA (Associazione americana dei produttori cinematografici) a mobilitarsi per rispondere agli agguerriti tentativi di censura. Nel 2006 dirige Wassup Rockers (2006) e firma il cortometraggio “Impaled”, segmento del film collettivo Destricted che vanta registi come Marina Abramovic e Gaspar Noè. Il suo ultimo lungometraggio, Marfa Girl (2012), presentato in prima mondiale alla settima edizione del Festival Internazionale del Film di Roma, e premiato con il “Marc’Aurelio d’Oro per il miglior film”, è un racconto di formazione a base di sesso, droga, rock and roll, arte, violenza e razzismo. Marfa Girl è il primo film vincitore di un festival internazionale ad aver saltato la distribuzione in sala ed essere reso immediatamente disponibile on-line all’indirizzo www.larryclark.com

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password