ARCHIVIO NEWS   

I progetti selezionati di New Cinema Network e Italian Panorama

NCN presenta quest’anno una rosa di 20 progetti provenienti da tutto il mondo, valutati e scelti dal comitato di selezione costituito da Marco Mϋller, Marie-Pierre Duhamel e Sandra Hebron insieme allo staff di New Cinema Network. 

Per quanto riguarda il panorama internazionale, la selezione presenta un ampio spettro di paesi, tematiche, stili, generi, suggestioni. Dalla tedesca Jessica Krummacker (Mordogan), già conquistatasi l’attenzione internazionale grazie alla sua opera prima Totem, selezionata per la “Settimana Internazionale della Critica” al 68°Festival di Venezia; allo spagnolo Lluìs Galter (The Vacationers), che sempre a Venezia, nella sezione “Orizzonti”, ha presentato Caracremada, molto apprezzato nel circuito dei Festival internazionali; all’inglese Babak Jalali (Land), giovane talento il cui primo lungometraggio Frontier Blues è stato presentato al Festival del Film di Locarno nel 2009 facendo successivamente il giro del mondo. Dagli Stati Uniti arriva invece Clay Jeter (Io), talento emerso dal prestigioso vivaio di Sundance a cui ha partecipato nel 2011 con il suo folgorante esordio Jess+Moss. Importante la presenza di autori provenienti dall’America Latina: dall’argentino Alexis Dos Santos(Another World), che con entrambi i suoi lavori precedenti ha ottenuto unanimi consensi da critica e pubblico, partecipando, tra gli altri festival, a Sundance, Berlino e Rotterdam; a Lisandro Alonso(Sin titulo), sperimentale e visionario talento argentino il cui precedente La libertad ha suscitato vivaci controversie al Festival di Cannes; al cileno Alejandro Fernandez Almendras(Iron), impostosi all’attenzione internazionale con l’ottimo esordio Huacho, rivelazione del Festival di Cannes nel 2009. E’ egiziano Fawzi Saleh (Poisonous Roses), il cui primo documentario Living Skin ha partecipato a molti festival internazionali e ha vinto tre premi all’ Hotdocs a Toronto; anche l’India è presente con Amit Dutta (The Room on a Tree), i cui film sono stati premiati a Venezia e hanno partecipato a tutti i festival più importanti. NCN presenterà i prossimi progetti di Marco Bellocchio(Pagliacci), potente trasposizione dell’opera di Leoncavallo vista attraverso l’universo estetico del regista, e di Jia Zhangke con il suo nuovo, ambizioso documentario (Almost Anonymous) dedicato ad un grande del cinema, Dziga Vertov. New Cinema Network presenterà inoltre – in collaborazione con Missing Link, la nuovissima piattaforma in collaborazione con TBS – il nuovo progetto di Franco Maresco.

Alla rosa dei progetti internazionali selezionati si aggiungono i 4 scelti nell’ambito di ITALIAN PANORAMA: sezione volta a sostenere e valorizzare i nuovi fermenti e dedicata a progetti in stato di definizione finanziaria, già sviluppati attraverso una produzione e in cerca di co-produzioni estere.

Sono stati molti i talenti italiani che hanno aderito al bando indetto dal Festival in collaborazione con le associazioni AGPC, ANAC, ANICA e INDICINEMA. 10 sono stati i progetti italiani selezionati per partecipare ad un workshop intensivo su scala internazionale (tenutosi dall’8 al 12 ottobre), al termine del quale il Comitato interno di NCN, di concerto con gli esperti italiani e internazionali coinvolti – Marie-Pierre Duhamel, Sandra Hebron, Louis Tisné, Caterina D’Amico, Cecilia Valmarana, Guia Loffredo, Nino Russo and Raffaele Buranelli -, ha scelto i 3 autori che parteciperanno con il loro progetto al mercato di coproduzione a novembre: Laura Bispuri (Vergine giurata), una giovane ma già matura voce autoriale, vincitrice di un David di Donatello nel 2010 nella categoria miglior cortometraggio con il suo Passing time;Gianni Cardillo(Il sogno del pece rosso), con alle spalle un solido curriculum registico tra cinema e tv ed una fortunata opera prima, Ristabbanna; Paola Randi (Tito il Piccolo), regista già affermata che si è imposta nel panorama internazionale grazie a Into Paradiso, presentato in anteprima al Film Festival di Venezia nel 2010, candidato a quattro David di Donatello e vincitore di diversi premi in tutto il mondo; Paolo Sassanelli(La vita ti arriva addosso), attore di cinema e teatro che con il suo primo cortometraggio ha vinto più di 40 premi internazionali.

Hanno partecipato al Workshop: Carmine Amoroso (I Barbari), che con il suo film Cover boy: l’ultima rivoluzione ha rappresentato l’Italia in oltre 50 festival internazionali ed è entrato nella cinquina dei film candidati dall’Italia agli Oscar 2008; Ivan Cappiello, fumettista e illustratore per le più importanti case editrici italiane, con un film di animazione (La gatta del porto); Alessio Jim Della Valle (Asian Ex), giovane regista diplomato alla Los Angeles Film School che con il suo visionario talento ha già dato prova di saper raccontare storie di ampio respiro internazionale come il suo coinvolgente thriller Wake Up; Felice D’Agostino(Quello che non siamo, quello che non vogliamo), vincitore del premio per il miglior documentario 2005 al Torino Film Festival e del premio Orizzonti alla 68° Mostra del cinema di Venezia; Piero Messina(L’Attesa), già assistente alla regia di Paolo Sorrentino per This must be the place, giovane promessa del cinema italiano, (uno dei suoi corti è stato selezionato in concorso al 65° Festival de Cannes ‐ Cinéfondation); Roberto San Pietro (Il vegetariano), vincitore del premio speciale della giuria ad Annecy 1998 con il suo controverso e provocatorio Tre Storie, per il quale ha anche ricevuto una nomination come miglior regista al David di Donatello 2000.

 

NEW CINEMA NETWORK – LA SELEZIONE DEL 2012

SCARICA IL “BOOK OF PROJECTS 2012”

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password