ARCHIVIO NEWS   

Il futuro digitale

Negli ultimi  cinque anni soprattutto grazie all’offerta di titoli spettacolari in 3D, l’incremento delle sale digitali negli Stati Uniti è stato di oltre il 600%; l’Europa e l’Italia raggiungono mediamente più del 100%.

Dati questi presentati alla tavola rotonda D-Cinema: viaggio nel digitale, oggi al Festival Internazionale del Film di Roma, organizzata dalla Fondazione Ente dello Spettacolo in collaborazione con ANICA e The Business Street.

I contributi dei numerosi relatori, Nicola Maccanico, Elisabetta Brunella, Roberto Cicutto, Riccardo Tozzi, Luciano Sovena, Valter Casini, Dario E. Viganò, Mimmo Calopresti, 100 autori hanno sottolineato  come  sia inevitabile che il futuro prossimo venturo sia digitale. E’ atteso un grande incremento di sale attrezzate con tecnologia a 3 e 4 K in Cina ma anche in Italia  si sta andando verso un completo ammodernamento degli schermi.

Per la distribuzione significherà una forte riduzione dei costi di distribuzione ma, è stato sottolineato, sarà la programmazione a trarne grande beneficio: potranno essere recuperate piccole sale di provincia dove, a costi contenuti, si potrà modulare un progetto culturale calibrato su fasce orarie e di utenza, recuperando quindi gli spettatori nella sala, il vero luogo del cinema. E’ un passaggio, quello verso la digitalizzazione che coinvolge la quasi totalità del mondo del cinema, dagli archivi ai classici, dal mondo di internet alla quasi totalità delle opere prime e seconde ed il digitale è ormai uno strumento privilegiato per la loro capillare diffusione.

Il digitale è anche una opportunità per i giovani: straordinario l’esempio portato dai ragazzi di Kino che hanno realizzato in un quartiere periferico di Roma, una piccola sala digitale da 35 posti dedicata al cinema italiano e d’autore a cui la censura di mercato nega le uscite, registrando 60 titoli e 5000 presenze in quattro mesi e svariate richieste da molte città italiane che vorrebbero clonare l’iniziativa. Per il regista Mimmo Calopresti, la sala digitale è una rivoluzione: il cinema che vuoi, quando vuoi, dove vuoi; una capacità in più che aumenta la possibilità di racconto ed apre le porte a nuovi autori.

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password