ARCHIVIO NEWS   

Mercato del Film, chiusa la sesta edizione, oltre 800 gli accreditati, 233 i produttori

La sesta edizione del Mercato Internazionale del Film | The Business Street si chiude confermando il successo delle passate edizioni e annunciando un’importante novità per il 2012, accolta molto positivamente da tutti gli operatori del settore: le attività del Mercato si sposteranno al Museo MAXXI che si affiancherà alle location di Via Veneto. Il MAXXI, oltre ad essere un luogo di assoluto prestigio, ha il pregio di essere a poche centinaia di metri dall’Auditorium Parco della Musica: la concentrazione degli spazi favorirà scambi e sinergie tra Mercato e Festival garantendo una più virtuosa circolazione di professionisti. 

Ulteriore conferma della forza di avere un Mercato che affianca il Festival è nelle trattative iniziate o concluse alla Business Street, tra cui citiamo il film Hotel Lux di Leander Haussmann, in Concorso al Festival e in proiezione al Mercato, che è stato acquistato per l’Italia da Archibald Enterprise Film dal distributore internazionale Bavaria Film International.

Altra novità di questa sesta edizione accolta molto positivamente è stata l’evento “Talents at Work”, organizzato con Cinecittà Luce, ANICA e UNEFA, una panoramica composta dai trailer dei film italiani sul set o in post-produzione offerta in anteprima mondiale a compratori e venditori. Paola Corvino (Intramovies) commenta: “Ho trovato davvero innovativa l’idea di fare una proiezione, proprio al MAXXI, dei film che sono ancora “work in progress”, una cosa che non ho quasi mai visto fare altrove e che anche i clienti hanno molto apprezzato”. L’esperimento sarà certamente ripetuto il prossimo anno e la presentazione verrà arricchita da materiali promozionali, DVD realizzati ad hoc per ogni trailer.

La collaborazione tra il Mercato, ANICA e Cinecittà Luce si è espressa anche nella scelta condivisa dei dibattiti, delle conferenze e degli incontri e nell’impegno comune al sostegno del cinema italiano. 

Grande successo e partecipazione, inoltre, per la seconda edizione di Industry Books, l’intensa giornata dedicata agli incontri tra produttori ed editori. “La scorsa edizione è stata molto utile, abbiamo venduto i diritti cinematografici del romanzo di Nicola Lecca, ‘Hotel Borg’ al produttore Kees Kasander” ha dichiarato Valentina Balzarotti di Agenzia Letteraria Internazionale. I dieci finalisti hanno avuto modo di presentare i romanzi a ventuno produttori italiani e internazionali in novanta incontri.

Passando ai numeri della sesta edizione del Mercato Internazionale del Film, si è registrato un incremento di circa il 4% tra i partecipanti. “Vengo qui dal primo anno e mi sembra molto migliorato, ho la sensazione che ci siano molti più buyers e venditori; si respira un’aria più professionale” secondo Jose’ Michel Buhler, buyer (Agora Films, Svizzera).

820 accreditati, tra compratori, venditori, produttori, Istituti di promozione cinematografica, registi, programmatori di Festival, rappresentanti di fondi di finanziamento dell’Audiovisivo, Film Commission hanno partecipato ai cinque giorni del Mercato Internazionale del Film di Roma | The Business Street che si è aperto giovedì 27 e chiuso il 31 ottobre. 

  • 820 accreditati
  • 280 buyer
  • 93 seller da 61 società
  • 233 produttori TBS & NCN
  • 116 film per i quali si sono tenute 140 proiezioni
  • 32 anteprime di mercato
  • 117 titoli in Videolibrary
  • 23 workshop / eventi organizzati
  • 10 progetti Industry Books e 90 meeting svolti in un giorno
  • 49 Paesi rappresentati


La Fabbrica dei Progetti | NCN
La Fabbrica dei Progetti | New Cinema Network (NCN), il mercato di co-produzione del Festival Internazionale del Film di Roma, al termine della sua sesta edizione, ha nuovamente dimostrato di essere, per il proprio selezionato parterre di progetti e produttori internazionali, una piattaforma efficiente ed informale di networking dove trovare concrete opportunità di sviluppo e di finanziamento. 

Inoltre, New Cinema Network ha già messo le basi quest’anno per implementare dal 2012 la collaborazione a servizio del cinema indipendente con i suoi partner più importanti, come il Sundance Institute e Cannes, ma anche con le nuove collaborazione che si sono inaugurate nel 2011 Sarajevo Cinelink e Rotterdam Cinemart.

L’edizione 2011 ha confermato e consolidato il numero di incontri di co-produzione (950 incontri di co-produzione totali in 3 giorni per una media di 37 incontri a progetto).

Grazie al lavoro svolto nelle edizioni precedenti, la Fabbrica dei Progetti si è affermata nell’ambito dell’industria cinematografica internazionale ed è ormai riconosciuta come efficace Mercato di co-produzione. NCN si conferma, infatti, un appuntamento importante nelle agende dei produttori medio-grandi europei, che hanno partecipato in grande numero e hanno già espresso il loro interesse a tornare nel 2012 riconoscendo in NCN una piattaforma efficiente dove trovare nuovi progetti in cui investire e allo stesso tempo occasioni di networking proficue laddove abbiano invece progetti selezionati. Dai feedback si evince inoltre che i produttori riconoscono ormai in NCN una vera e propria “casa” dove tornare e trovare sempre occasioni interessanti di business, tanto che la maggior parte di loro conferma ormai la propria presenza prima ancora che sia annunciata la rosa dei progetti selezionati.

NCN, inoltre, nel 2011 ha rafforzato  la sua vocazione di laboratorio oltre che di mercato dando ai partecipanti del suo NCN Lab un’importante occasione di specializzazione nei mestieri del cinema e di accesso al mercato del lavoro, anche quest’anno grazie al sostegno del Dipartimento della Gioventù per la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

PREMI EURIMAGES & NCN
Per il secondo anno consecutivo, e per le edizioni future, Eurimages – il Fondo Europeo del Consiglio d’Europa, riconoscendo New Cinema Network come uno dei più importanti ed efficaci mercati di co-produzione europei, ha affidato alla giuria di NCN – composta da Peter Gustafsson, Rosanna Seregni e Simon de Santiago – il compito di assegnare l’Eurimages Co-production Development Award, un premio in denaro di 30.000 euro destinato allo sviluppo del miglior progetto presentato a NCN, che risponda ai criteri di collaborazione e co-produzione che ispirano Eurimages.

La Giuria ha assegnato il premio, consegnato direttamente dal Presidente di Eurimages Jobst Plog, al progetto franco-palestinese OFF FRAME di Mohanad Yaqubi, perché,“utilizzando un prezioso e dimenticato patrimonio filmico, mette in luce l’importanza del fare cinema come strumento rivoluzionario che ispira i popoli a lottare per il cambiamento”.

Oltre al premio di Eurimages, New Cinema Network ha anche assegnato il proprio premio, del valore di 10.000 euro – stanziato da Fondazione Cinema per Roma – al miglior progetto presentato nell’ambito di Focus Europe, la sezione di NCN dedicata ai progetti di opere seconde europee, che è stato assegnato a RISING VOICES di Bénédicte Liénard e Mary Jimenez (Belgio),“per un’ indagine coraggiosa, appassionata ed equilibrata su un tema politicamente complesso ed attuale come quello dell’emigrazione, che oggi  rappresenta una realtà importante e scomoda per la maggior parte dei paesi Europei”. La giuria ha anche deciso di assegnare una Menzione speciale a PROFONDO NORD di Marco Luca Cattaneo (Italia), con la quale“ha inteso incoraggiare un giovane e promettente autore ad approfondire la ricerca interessante e molto personale delle sue origini”.

I numeri di New Cinema Network 2011 

  • 950 appuntamenti di co-produzione
  • 140 produttori
  • 29 registi
  • 27 progetti
  • 38 partner internazionali tra i quali: Cannes – Cinéfondation, Sundance Institute, Rotterdam Cinemart, Berlinale Co-production Market, Sarajevo Cinelink, Film London Production Finance Market, Screen Institute Beirut, ACE (Atélier du Cinéma Européen), Eurimages.

The Business Street e New Cinema Network sono una produzione della Fondazione Cinema per Roma, realizzata con il sostegno del programma MEDIA e dai soci Fondatori della Fondazione Cinema per Roma: Comune di Roma, Regione Lazio, Provincia di Roma, , Camera di Commercio di Roma, Fondazione Musica per Roma.

Questo progetto è possibile anche grazie al Dipartimento della Gioventù per la Presidenza del Consiglio dei Ministri, all’Agenzia Sviluppo Lazio, all’ANICA e agli sponsor privati come l’Hotel Bernini Bristol, quartier generale del Business, e Rai Trade, grazie alla quale anche quest’anno gli operatori hanno potuto contare su una video library digitale che verrà rafforzata e ampliata nella prossima edizione. 

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password