ARCHIVIO NEWS   

Mercato del Film, al MAXXI dal 2012 incontri, proiezioni, convegni e le attività di Fabbrica dei Progetti

A partire dal 2012, il Mercato Internazionale del Film si avvarrà di una nuova sede, il MAXXI – Museo delle Arti del XXI secolo, che andrà ad affiancare le location di Via Veneto. Lo hanno annunciato oggi in una conferenza stampa il direttore del Mercato Internazionale del Film Roberto Cicutto, Pio Baldi presidente della Fondazione MAXXI, Piera Detassis, direttore del Festival Internazionale del Film di Roma, il sindaco di Roma Gianni Alemanno e il presidente della Regione Lazio, Renata Polverini. Il MAXXI, più vicinO all’Auditorium Parco della Musica, cuore del Festival Internazionale del Film di Roma, ospiterà incontri, proiezioni, convegni e le attività di Fabbrica dei Progetti, mentre l’area della Dolce Vita, con i suoi storici alberghi e la posizione privilegiata, continuerà ad accogliere i professionisti invitati e sarà collegata all’Auditorium e al MAXXI da un servizio gratuito di navette. 

“La struttura realizzata dall’architetto Hadid a soli 500 metri dall’Auditorium – ha spiegato Roberto Cicutto, direttore del Mercato Internazionale del Film – ospiterà incontri, proiezioni, convegni, tutte le attività di Fabbrica dei Progetti e sarà collegata all’Auditorium da un ideale red carpet che unirà le due strutture per formare un unico grande spazio dedicato al business e allo spettacolo. Mentre Via Veneto, con i suoi storici alberghi e la posizione privilegiata, continuerà ad accogliere i professionisti”.

“Il MAXXI – ha dichiarato Pio Baldi, presidente della Fondazione – è disponibile al confronto e all’ospitalità di tutte le espressioni artistiche. E al Mercato Internazione del Film di Roma offriremo la massima disponibilità collaborativa per migliorare questo appuntamento”.

“Da quando sono arrivata a Roma sei anni fa – ha raccontato Piera Detassis – avevo un sogno, quello di essere più vicini. Non capivo il perché di questo dislocamento tra eventi del Festival e Mercato; questo avvicinamento è fondamentale per integrare le due attività. Le due strutture saranno collegate l’una all’altra e si realizzerà un sogno”.

“Questo nuovo collegamento tra Auditorium e MAXXI – ha detto il sindaco Gianni Alemanno – definito visivamente da un lungo tappeto rosso, è una grande speranza e scommessa che fa parte del progetto di Renzo Piano sul “Parco delle Arti”. Questo passo decisivo avverrà nel 2012, e così Roma avrà un cuore culturale, un luogo dove la cultura presente e futura potranno confrontarsi”.

La sinergia che si sta creando tra MAXXI e Auditorium non sarà solo logistica, ma anche strategica sia per gli operatori che cercano la qualità dei prodotti sia per spazi personalizzati – ha spiegato Renata Polverini – e farà di questa manifestazione un grande progetto ancora più vincente, lo dimostrano i numeri di questa edizione e l’importanza che ha raggiunto a livello internazionale”.

Un plauso per il nuovo progetto viene anche da alcune importanti figure del mondo cinematografico. “Questa unione rappresenta la naturale estensione del Festival – ha dichiarato Giampaolo Letta, AD di Medusa Film – e già si prefigura come scelta vincente per la città di Roma, capitale del cinema”. Riccardo Tozzi, presidente Anica, ha invece affermato che “la creazione dell’asse fra MAXXI e Auditorium Parco della Musica è una grande e bella novità che farà fare al Festival e al suo Mercato un vero salto di qualità”, mentre Angelo Barbagallo, presidente della sezione produttori dell’Anica, ha evidenziato “l’importante scelta di realizzare sale più adeguate alle proiezioni di Mercato”.

 

Lost Password