ARCHIVIO NEWS   

3 novembre: Io sono con te, al Festival la storia di Maria di Nazareth

Due i film in concorso:   Io sono con te di Guido Chiesa che racconta la storia di Maria di Nazareth. Un viaggio nelle radici del cristianesimo e della maternità che sarà proiettato alle 22.00 in Sala Sinopoli. E Kill me please, commedia nera e grottesca sull’eutanasia di Olias Barco, alle 19.00 in Sala Sinopoli.

Fuori concorso il film di Martin Scorsese, Boardwalk empire, con Steve Buscemi, Michael Pitt e Kelly MacDonald, sarà proiettato alle 19.30 in Sala Santa Cecilia. Il film racconta l’inizio del proibizionismo e la corruzione di quegli anni.

Alle 17.30 all’Auditorium Teatro Studio si terrà l’incontro con Inge Feltrinelli e vari scrittori condotto dal giornalista Gad Lerner. A seguire sarà proiettato Inge film di Luca Scarzella e Simonetta Fiori, un documentario dedicato a Inge Feltrinelli, un ritratto inedito che ne racconta l’esistenza straordinaria dall’infanzia in Germania all’avventuroso lavoro di fotoreporter fino all’incontro con Giangiacomo Feltrinelli.

Due i film in concorso per L’Altro Cinema | Extra: A Mao e a luva di Roberto Orazi (ore 20.00- Teatro Studio) su un ragazzo che apre una biblioteca in una favela nel nord-est del Brasile, Facing Genocide: Khieu Sampan and Pol Pot degli svedesi David Aronowitsch e Staffan Lindberg (ore 22.30- Teatro Studio), documentario su Khieu Samphan, capo di stato dei Khmer rossi che ancora crede alle nobili ambizioni del genocidio cambogiano degli anni settanta. Mentre sempre per L’Altro Cinema | Extra fuori concorso sarà proiettato Yves Saint Laurent, L’amour fou di Pierre Thoretton, che svela una personalità complessa e fragile come quella di un grande pittore e architetto.

In concorso per la sezione Alice nella città ci saranno: I want to be a soldier dello spagnolo Christian Molina, Tête de turc del francese Pascal Elbé e Herois dello spagnolo Pau Freixas, mentre in collaborazione tra Alice nella città e L’Altro Cinema | Extra sarà presentato Waiting for Superman dal regista premio Oscar di Una scomoda veritàDavid Guggenheim, un’inchiesta provocatoria e convincente della crisi dell’istruzione pubblica negli Stati Uniti.

Per la retrospettiva Studio Ghibli ci sarà La città incantata di Miyazaki Hayao e Principessa Mononoke di Miyazaki Hayao, mentre per la retrospettiva La Dolce Vita ci saranno La notte pazza del conigliaccio di Alfredo Angeli, Toby Dammit (Ep. Di tre passi nel delirio) di Federico Fellini, Necropolis di Franco Brocani.

Infine alle 12.00 all’Auditorium Teatro Studio sarà proiettato il doc E’ tuo il mio ultimo respiro? di Claudio Serughetti, che attraverso il messaggio politico di diverse personalità del mondo della cultura spiega le ragioni del movimento in favore dell’abolizione della pena di morte.

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password