ARCHIVIO NEWS   

La presentazione del Festival 2010

SCARICA LA CARTELLA DELLA QUINTA EDIZIONE DEL FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FILM DI ROMA

Il Festival Internazionale del Film di Roma giunge alla quinta edizione, che quest’anno si svolgerà dal 28 ottobre al 5 novembre 2010.

Film, incontri, installazioni, mostre, omaggi: sin dalla nascita, il programma del Festival concilia vocazione popolare e qualità della proposta culturale, formula che ha portato ad uno straordinario successo di pubblico. Fra il 2006 e il 2009, infatti, più di due milioni di visitatori hanno affollato i luoghi della manifestazione.    

L’Auditorium Parco della Musica, il complesso architettonico firmato dal celebre architetto Renzo Piano, è il cuore dell’evento. Durante il Festival, i 1300 mq del viale che conduce alla spettacolare Cavea saranno trasformati in uno dei più grandi red carpet del mondo, una passerella unica dove sfilano le stelle del cinema internazionale, ma anche gli spettatori, i veri protagonisti della manifestazione.

Accanto agli spazi dell’Auditorium sorgerà il Villaggio del Cinema, un complesso di oltre 6.000 mq, costituito da tensostrutture, padiglioni e stand in acciaio e vetro appositamente realizzate per la manifestazione e i suoi visitatori.

La quinta edizione del Festival Internazionale del Film di Roma, prodotta dalla Fondazione Cinema per Roma, si tiene con l’Adesione del Presidente della Repubblica. La manifestazione è promossa da Fondazione Musica per Roma, Comune di Roma, Camera di Commercio di Roma, Regione Lazio e Provincia di Roma. Il Main Partner è BNL – Gruppo BNP Paribas. I Partner Istituzionali sono Senato della Repubblica, Ministro della Gioventù, Aams – Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Ministero dello Sviluppo Economico e Istituto Nazionale per il Commercio Estero, con il supporto del Programma Media e la collaborazione del Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale. Gli Sponsor Ufficiali sono Caffè Hag, Il Gioco del Lotto, Lancia, Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, mentre Alitalia sarà Official Carrier. Cinemeccanica è il partner tecnico per le attrezzature di proiezione (pellicola e digitale) ed Atac è Eco Mobility Partner. Inoltre, grazie a Lottomatica e Alitalia, è stato possibile allestire la Salacinema LOTTO e la Salacinema ALITALIA, che insieme garantiranno circa 1600 posti in più per gli spettatori.

Gian Luigi Rondi è il presidente della Fondazione Cinema per Roma, Francesca Via il direttore generale. Piera Detassis è il direttore artistico del Festival Internazionale del Film di Roma. Roberto Cicutto dirige il Mercato Internazionale del Film di Roma e Fabbrica dei Progetti. Mario Sesti, Gianluca Giannelli e Gaia Morrione sono responsabili rispettivamente delle sezioni L’Altro Cinema | Extra, Alice nella città, Occhio sul Mondo | Focus.

Sedici film in concorso nella Selezione Ufficiale, di cui quattro italiani: Una vita tranquilla di Claudio Cupellini con Toni Servillo, Io sono con te di Guido Chiesa, La scuola è finita di Valerio Jalongo con Valeria Golino, Gangor di Italo Spinelli. Il programma prevede anche produzioni da tutto il mondo, come i due film americani Last Night di Massy Tadjedin con Keira Knightley, Sam Worthington, Eva Mendes e Rabbit Hole di John Cameron Mitchell con Nicole Kidman (per la prima volta anche in veste di produttrice), Aaron Eckhart e Dianne Wiest.

I film in Concorso nella Selezione Ufficiale verranno giudicati da una giuria internazionale. Sergio Castellitto, attore, sceneggiatore e regista sarà il presidente, affiancato dalla giornalista e scrittrice Natalia Aspesi, Premio Pietro Bianchi per la critica cinematografica, il regista Ulu Grosbard che ha diretto lungometraggi fra cui Innamorarsi con Meryl Streep e L’Assoluzione con Robert De Niro, lo scrittore Patrick McGrath autore di best seller come “Follia” e “Spider”, il regista Edgar Reitz che ha firmato la serie Heimat, e Olga Sviblova direttrice del Museo della Arti Multimediali di Mosca. Oltre ai Premi Marc’Aurelio al miglior film, al miglior attore e la migliore attrice e al Gran Premio della Giuria, le sei personalità del mondo delle arti e della cultura assegneranno anche la Targa Speciale del Presidente della Repubblica Italiana al film che meglio metterà in rilievo i valori umani e sociali.

Il Festival prevede inoltre la partecipazione di tutti gli spettatori all’assegnazione del Premio Marc’Aurelio del pubblico al miglior film – BNL. Ad ogni possessore di biglietto verrà consegnata, all’ingresso in sala, una tessera relativa al film in programmazione, con la quale il pubblico potrà esprimere il proprio gradimento. I film che partecipano all’assegnazione del premio sono quelli in concorso nella Selezione Ufficiale. A partire dall’edizione 2010, in collaborazione con il Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri, viene poi istituito il Premio Marc’Aurelio Esordienti. Il nuovo riconoscimento intende premiare il miglior regista o il miglior interprete del film, alla sua opera prima.

Fra i film Fuori Concorso della Selezione Ufficiale ci sarà Crime d’amour, l’ultima pellicola firmata dal regista Alain Corneau, scomparso lo scorso 30 agosto, interpretata da Ludivine Sagnier, Kristin Scott Thomas, Patrick Mille, il pilot della serie Boardwalk Empire, firmato da Martin Scorsese, con Steve Buscemi, The Kids Are All Right di Lisa Cholodenko con Annette Bening e Juliane Moore, che riceverà quest’anno il Premio Marc’Aurelio all’attore, Let Me In di Matt Reeves con Chloe Moretz, Kodi Smit-McPhee, Richard Jenkins, Elias Koteas, Cara Buono. Nella stessa sezione anche Il padre e lo straniero di Ricky Tognazzi con Alessandro Gassman e Ksenya Rappoport.

Molto nutrito anche il programma della sezione Spettacolo | Eventi Speciali, una nuova “striscia” patrimonio comune di tutte le sezioni, nata per quei progetti che non limitano il loro interesse alla sola proiezione, ma che prevedono performance, commistioni di genere (arte visiva, letteratura, televisione, nuove tecnologie, diversi formati) e per questo liberi da regole rigide di anteprima. In questa area del Festival è possibile incontrare dal vivo Andrea Camilleri, autore del romanzo La scomparsa di Patò, da cui è tratto il film di Rocco Mortellitti, Olivier Assayas, che ha firmato il film-tv Carlos, il premio Oscar© alla carriera Ennio Morricone, e assistere all’anteprima mondiale dei primi venti minuti di Dylan Dog: Dead of Night di Kevin Munroe.

A 20 anni esatti dalla scomparsa, il Festival ricorderà uno dei maggior attori italiani del ‘900, Ugo Tognazzi: all’interno del programma degli Omaggi, verrà proiettata l’anteprima del documentario Ritratto di mio padre firmato dalla figlia Maria Sole Tognazzi e prodotto dall’Ascent Film di Matteo Rovere, mentre ogni film in concorso nelle varie sezioni sarà preceduto da ‘pillole’ delle sue migliori interpretazioni. A cento anni dalla nascita, il Festival celebrerà anche Akira Kurosawa con la proiezione di Rashōmon (presentato per la prima volta in Europa in versione digitale ad alta definizione), e un incontro condotto da Goffredo Fofi, critico e storico del cinema, con Teruyo Nogami, la segretaria di edizione che è stata al suo fianco fin dal 1950, e Vittorio Dalle Ore, unico aiuto regista e aiuto montatore occidentale entrato a far parte della sua troupe nel 1983. Sempre nell’ambito del Focus sul Giappone verrà anche ricordato il regista Satoshi Kon, recentemente scomparso, con la proiezione di Perfect Blue, primo psycho-thriller nella storia dell’animazione giapponese. Infine, la sceneggiatrice Suso Cecchi d’Amico verrà premiata con il Premio Marc’Aurelio alla Memoria.

Il programma della sezione L’Altro Cinema | Extra si compone di 12 documentari che concorreranno per il Premio Marc’Aurelio al miglior documentario, assegnato da un’apposita giuria internazionale guidata da Folco Quilici. La sezione conta inoltre 4 documentari e 8 lungometraggi fuori concorso. L’Altro Cinema | Extra ospita anche il “Premio Marc’Aurelio all’attore” che quest’anno va ad un’attrice giovane ma che già merita un posto fra i grandi della recitazione: Julianne Moore. Ci sono poi i Duetti che vedranno l’incontro fra Margherita Buy e Silvio Orlando da una parte, Giancarlo De Cataldo e Gabriele Salvatores dall’altra, e le “Lezioni di cinema”, fra i momenti più amati del Festival, con John Landis e Alexandre Rockwell. L’Altro Cinema | Extra dedica poi spazio alle forme più innovative e meno consuete dell’audiovisivo: dai video maker d’avanguardia della Post Tv, alla selezione di filmini famigliari (realizzata in collaborazione con l’archivio Home Movies di Bologna) fino ai film brevi, in cui verranno mostrati i primi corti narrativi in 3D mai girati e prodotti in Italia. Infine, L’Altro Cinema | Extra ricorderà l’attore e regista Corso Salani con un omaggio, “Per Corso, Percorso”, che si terrà alla Casa del Cinema.      

Alice nella città, la sezione ragazzi del Festival, ospita 14 film in concorso. I vincitori riceveranno i due “Premi Marc’Aurelio Alice nella città”, assegnati da giurie reclutate su scala nazionale, una composta da ragazzi sotto i 12 anni, l’altra sopra i 12. Insieme a Selezione Ufficiale e dopo il successo ottenuto nel corso della terza edizione, Alice nella città riporta all’Auditorium le fatine italiane più famose nel mondo, le Winx. Sarà infatti presentato il loro secondo film, Winx Club 3D – Magica Avventura di Iginio Straffi. Per la prima volta, il principale spazio del complesso di Renzo Piano, la Sala Santa Cecilia, ospiterà una proiezione in 3D, sfruttando uno schermo di oltre 20 metri. La sezione ragazzi del Festival dedica anche spazio all’importante tema della scuola: ne parlano Asse Mediano di Michele Mossa, Un sasso nello stagno di Felice Cappa e Waiting for ‘Superman’ del premio Oscar© Davis Guggenheim.

La sezione Occhio sul Mondo | Focus punta quest’anno i riflettori sul Giappone con una vetrina di sette film selezionati tra anteprime europee ed internazionali. Il programma si arricchisce inoltre con una retrospettiva dedicata allo Studio Ghibli, il celebre studio cinematografico di film d’animazione, nato dal sodalizio degli acclamati registi Takahata Isao e Miyazaki Hayao. Si aggiungono gli omaggi ad Akira Kurosawa e Satoshi Kon, la mostra ufficiale del Festival a cura della fotografa Mika Ninagawa programmata negli spazi dell’Auditorium, l’installazione floreale sul red carpet ad opera dell’artista nipponico Shogo Kariyazaki e, infine, l’evento inaugurale della quinta edizione del Festival presso il museo Maxxi di Zaha Hadid.

Dal 2006, produttori, compratori e venditori di tutto il mondo si danno appuntamento a Roma in ottobre per il Mercato Internazionale del Film (The Business Street) e la Fabbrica dei Progetti (New Cinema Network), la piattaforma che il Festival Internazionale del Film di Roma dedica all’industria del cinema.

Il Mercato Internazionale del Film presenta un’occasione d’incontro fra compratori e venditori offrendo proiezioni professionali, una videolibrary e una selezione di anteprime della più recente produzione nazionale. Inoltre, professionisti ed esperti saranno invitati a confrontarsi sulle tematiche più attuali dell’industria internazionale in un’intensa attività di workshop, presentazioni e tavole rotonde. Fabbrica dei Progetti è il mercato di co-produzione del Festival volto al sostegno del nuovo cinema indipendente, dove gli autori – selezionati tra i talenti internazionali più interessanti del panorama cinematografico indipendente – trovano la piattaforma ideale per presentare i loro nuovi progetti ed entrare in contatto con i più importanti esponenti dell’industria cinematografica europea.

“Lunga e dolce vita al Grande Cinema”: così recita la campagna di comunicazione della quinta edizione del Festival, in occasione del cinquantenario de La dolce vita, capolavoro di Federico Fellini, attraverso le immagini di alcuni illustri protagonisti immortalate dai paparazzi dell’epoca: Brigitte Bardot, Audrey Hepburn, Marcello Mastroianni, Sofia Loren, Vittorio De Sica, Vittorio Gassman, Ugo Tognazzi, Alberto Sordi e Totò. In questo senso, il Festival dedica un ampio omaggio alla Dolce Vita, espressione da intendersi tanto come titolo dell’opera felliniana, quanto come epoca particolarmente significativa nella storia politica, culturale, sociale del nostro Paese.

In occasione del 50° anniversario del capolavoro di Fellini, il 30 ottobre all’Auditorium Parco della Musica, durante una serata omaggio, si terrà l’anteprima mondiale della versione de La Dolce Vita di Federico Fellini restaurata dalla Cineteca di Bologna presso il laboratorio L’Immagine Ritrovata in associazione con The Film Foundation, Centro Sperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale, Pathé, Fondation Jérôme Seydoux-Pathé, Mediaset e Medusa Film, Paramount Pictures e Cinecittà Luce. Il restauro del film è stato reso possibile grazie al sostegno di Gucci e  di The Film Foundation.

L’omaggio si compone inoltre di tre mostre. La prima, “Labirinto Fellini”, sarà divisa in due sezioni: una curata da Sam Stourdzé, “La grande parata” che, attraverso una selezione di rari materiali, fotografie, spezzoni, disegni, ci restituirà la grande ricchezza e modernità dell’opera di Fellini; l’altra, curata da Dante Ferretti e Francesca Loschiavo, sarà una sorta di installazione magica, in grado di portare lo spettatore dentro ai set del grande regista riminese. La seconda mostra, dal titolo “1960. Il mondo ai tempi de La dolce vita” espone immagini e articoli di giornali relativi all’anno 1960. Infine, la mostra “La Dolce Vita 1950-1960. Stars and Celebrities in the Italian Fifties” ospita circa cento immagini, per lo più inedite, provenienti dall’Archivio Storico Luce e cento rotocalchi degli anni ‘50. 

Fra le altre mostre realizzate in occasione della quinta edizione del Festival, vanno segnalate le quattro proposte espositive del MACRO: in Laboratorio Schifano sono presentate per la prima volta centinaia di immagini ritoccate realizzate da Mario Schifano, nell’intreccio tra fotografia e pittura; MACROradici del contemporaneo si concentra sulla galleria L’Attico, in uno straordinario viaggio visivo attraverso immagini, luoghi, linguaggi, protagonisti e culture che hanno percorso Roma negli anni 60 e 70; il terzo appuntamento di roommates / coinquilini, con giovani artisti e curatori della scena romana, invitati a realizzare opere inedite all’interno di uno spazio comune; inedito è anche l’ultimo progetto multimediale dell’artista inglese Jamie Shovlin, Hiker Meat, che ricostruisce la storia di un film mai realizzato attraverso i variegati materiali che lo hanno costituito.

Inoltre, presso la Fondazione Museo Roma, si terrà “Il teatro alla moda”, una grande mostra dedicata alla Moda per il Teatro che espone cento costumi originali realizzati per famosissime rappresentazioni teatrali, operistiche e coreutiche, da alcuni tra i più importanti stilisti italiani. In mostra anche bozzetti, figurini e rari documentari video.

Prosegue anche quest’anno l’impegno del Festival per il sociale attraverso la collaborazione con Telethon, Bulgari for Save the Children, Agenda Sant’Egidio, Altaroma, Associazione Libreria dell’Anima, HIVideo, Fondazione Sigma – Tau, Enel Cuore, Associazione Tulipani di seta nera, WWF.   

Inoltre, come annunciato alla stampa nel corso dell’edizione 2009, durante la quinta edizione del Festival verrà garantita l’accessibilità alle proiezioni per i disabili sensoriali. In particolare il Festival assicurerà i servizi di sottotitolazione speciale e audio descrizione per le repliche dei film italiani della Selezione Ufficiale nella Salacinema LOTTO, essendo già i film in lingua originale dotati di sottotitoli italiani.

Infine, il Festival conferma per il 2010 l’impegno in progetti di sostenibilità ambientale aderendo al progetto Impatto Zero® promosso in collaborazione con Lifegate e Samsung. Per compensare le emissioni di CO2 determinate dalla macchina organizzativa nel suo complesso, sarà attivato un programma che permetterà la creazione e la tutela di foreste in crescita nelle regioni del Madagascar.

I numeri del Festival

146 lungometraggi e documentari

16 film in concorso nella Selezione Ufficiale

9 film fuori concorso nella Selezione Ufficiale e 2 film Selezione Ufficiale | Fuori Concorso – Occhio sul Mondo | Focus

1 film Selezione Ufficiale – Alice nella città

11 Spettacolo | Eventi Speciali

4 Omaggi

12 documentari in concorso nella sezione L’Altro Cinema | Extra

4 documentari fuori concorso nella sezione L’Altro Cinema | Extra

8 lungometraggi fuori concorso nella sezione L’Altro Cinema | Extra

10 film dell’evento Per Corso, Percorso nella sezione L’Altro Cinema | Extra

14 film in concorso nella sezione Alice nella città     

3 film di Alice e la scuola

7 film nella sezione Occhio sul Mondo | Focus

11 film della retrospettiva Studio Ghibli nella sezione Occhio sul Mondo | Focus

29 progetti presentati nella Fabbrica dei Progetti (New Cinema Network)

12 premi ufficiali, 11 collaterali

7 sale cinematografiche nel Villaggio del Cinema

2.260.000 di persone hanno visitato i luoghi del Festival nelle prime quattro edizioni

429.000 biglietti emessi nelle prime quattro edizioni

Il catalogo ufficiale del Festival

Foto e schede dei film corredate da brevi biografie dei registi e dai dati tecnici essenziali sono il punto qualificante del Catalogo ufficiale della quinta edizione del Festival Internazionale del Film di Roma, editore Interno Otto. Stampato su carta ecocompatibile, come tutte le altre pubblicazioni del Festival che verranno distribuite a pubblico e accreditati, il volume raccoglie in 340 pagine e due diversi edizioni (italiano e inglese), anche gli approfondimenti sugli eventi, le mostre, le proiezioni e gli incontri. Sarà in vendita al costo di 15 euro.

 

Altre News

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password