ARCHIVIO NEWS   

FESTIVAL LUZZATI. I laboratori e le letture

5 dicembre – 6 gennaio
Area Archeologica e foyer Sala Sinopoli
Laboratori (scarica il programma) e letture (scarica il programma)

Per tutta la durata del Festival, l’Auditorium Parco della Musica ospiterà laboratori e letture.

Le letture ad alta voce – fiabe di magie ed incanti, storie d’armi e di cavalieri, ma anche racconti di suoni e colori narrati tra le opere e le scenografie della mostra – si svolgeranno nel foyer della Sala Sinopoli, ad ingresso libero. Un ciclo di letture aperte al pubblico – curate dalle Associazioni “Mi leggi Ti leggo”, “Semaforo Blu” e da Fausta Manno – nel quale emergerà tutta l’eredità della tradizione e dell’affabulazione narrativa della fiaba, che metterà in luce il repertorio di autori citati e illustrati da Luzzati (Calvino e Rodari, Collodi, Grimm, Voltaire, Le mille e una notte).

I laboratori, aperti solo ai bambini, preferibilmente dai 5 anni in su, avranno luogo nell’Area Archeologica previo ritiro del voucher gratuito al desk della Fondazione Cinema per Roma, situato presso la biglietteria centrale dell’Auditorium. In un gioco di quinte si arriva alla stanza di tutte le stanze “nel luogo dove nulla va perduto”. Allestita nel cuore del percorso, la sala dell’Area Archeologica sarà la parte dedicata all’esperienza di Luzzati con i ragazzi. Una fase prediletta del suo lavoro. Medium tra memoria e futuro, in questo luogo troveranno posto tutti i laboratori pensati e realizzati su progetto didattico curato da Antonella Abbatiello affiancata per l’occasione da un gruppo di operatori che si alterneranno in un ciclo di appuntamenti speciali aperti alle scuole e al pubblico dei bambini. Varie e interessanti le attività proposte come creare decorazioni natalizie, costruire un teatrino, utilizzare la tecnica del collage (sfruttando le carte di Luzzati), preparare costumi di scena.

Antonella Abbatiello
Nata a Firenze nel 1959, Antonella Abbatiello si è diplomata al corso di scenografia tenuto da Toti Scialoja presso l’Accademia di Belle Arti di Roma. Il suo libro La cosa più importante (editore Fatatrac) è stato premiato con la Menzione d’Onore al 2001 UNESCO Prize for Children’s and Young People Literature in the Service of Tolerance and Peace. Svolge inoltre un’intensa attività nell’ambito del cinema di animazione, con un passato di assistente unica di Giulio Gianini ed Emanuele Luzzati, con i quali ha collaborato alla realizzazione dei loro film d’animazione; ha insegnato cinema d’animazione per quattro anni al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma (oggi Scuola Nazionale di Cinema) e il suo film riceve il Premio Speciale della Giuria per la qualità grafica, al Festival Internazionale del Cinema d’animazione di Treviso (1988). Realizza inoltre scene, costumi, pupazzi e burattini per due spettacoli teatrali per bambini, per la Compagnia Maninalto di Roma, tra cui Il Castoro dal dente d’oro vince il premio per la migliore scenografia al Festival Internazionale di Teatro di Figura di Perugia (1995) e Girotondo vince il Primo Premio al Festival del Teatro per Ragazzi di porto S. Elpidio (1996). Svolge attività didattiche presso scuole e biblioteche, oltre a laboratori sull’illustrazione e il cinema d’animazione.

LETTURE AD ALTA VOCE (scarica il programma)
Biglietti: ingresso libero
dal 5 dicembre al 6 gennaio foyer Sala Sinopoli

LABORATORI (il programma completo)
Biglietti: ritiro voucher
dal 5 dicembre al 6 gennaio Area Archeologica

I voucher gratuiti possono essere ritirati a partire da 30 minuti prima l’orario d’inizio di ciascuna attività, presso il desk della Fondazione Cinema per Roma situato all’interno della biglietteria centrale dell’Auditorium Parco della Musica, fino ad esaurimento posti disponibili. Ogni persona potrà ritirare al massimo 3 voucher. I laboratori sono aperti solo ai bambini, preferibilmente dai 5 anni in su, mentre per tutti gli altri spettacoli i bambini devono essere accompagnati.

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password