ARCHIVIO NEWS   

Emanuele Luzzati. Fantasie

EMANUELE LUZZATI. FANTASIE
5 Dicembre 2009 – 6 Gennaio 2010
Auditorium Parco della Musica, Roma

IL PROGRAMMA E IL CALENDARIO DEL FESTIVAL

Dopo aver dedicato una mostra al Signor Bonaventura, la Fondazione Cinema per Roma celebra un grande artista del ‘900 molto legato all’universo di Sergio Tofano: Emanuele Luzzati.

Lo fa attraverso un vero e proprio Festival, Emanuele Luzzati. Fantasie, in programma dal 5 dicembre 2009 al 6 gennaio 2010, all’Auditorium Parco della Musica di Roma. L’evento è ideato e prodotto dalla Fondazione Cinema per Roma con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, in collaborazione con la Fondazione Musica per Roma, il Museo Internazionale Luzzati, la Fondazione Teatro Carlo Felice di Genova, la Fondazione Luzzati – Teatro della Tosse e il Comune di Torino.

Il pittore, animatore, illustratore e scenografo genovese verrà presentato al pubblico in tutta la sua complessità di artista, attraverso i personaggi cui ha dato vita, i costumi, le scene, le musiche e il suo rapporto speciale con i bambini. Verranno messe in risalto la vivacità, l’originalità e la magia che hanno da sempre contraddistinto il lavoro del maestro genovese. “;Che cos’è la fantasia? È pensare che una seggiola non sia una cosa su cui sedersi ma, se le metti un cappello, può diventare un uomo», amava dire Luzzati.

L’omaggio a Luzzati si aprirà con una grande esposizione che metterà in mostra bozzetti, disegni, litografie, scenografie, ma anche il bosco caro all’artista genovese che è stato ricostruito per l’occasione. Attraverso un percorso ideale, che toccherà diversi spazi dell’Auditorium, dai foyer alle aree espositive, verranno presentati tre momenti del mondo artistico di Luzzati: gli esordi, il cinema d’animazione e il teatro. La Cavea ospiterà una tra le sue opere di scenografia urbana più significative, il Presepe, che l’artista aveva disegnato per la città di Torino e che fino ad oggi non aveva mai lasciato il capoluogo piemontese. L’allestimento di oltre 300 opere originali promosso, curato e ideato dalla Fondazione Cinema per Roma e dal Museo Luzzati di Genova è modulato per sezioni e generi corredati da testi, testimonianze e didascalie illustrative delle opere.

Ci saranno, inoltre, gli spettacoli realizzati in collaborazione con la Fondazione Luzzati – Teatro della Tosse di Genova, dalCandido Viaggio tragicomico nel migliore dei mondi possibili alle rappresentazioni dei Burattini, come La favola del Flauto Magico e Ali Babà. Infine uno spazio speciale verrà dedicato alle fiabe con le scenografie originali dello spettacolo Nel campo dei miracoli ovvero il sogno di Pinocchio. Mara Baronti, che collaborò con il maestro genovese, racconterà ad adulti e bambini le favole della tradizione popolare.

Il Festival verrà aperto al pubblico sabato 5 dicembre a partire dalle ore 17.

Domenica 6 dicembre, alle ore 12, nella Cavea dell’Auditorium è in programma, per il pubblico di grandi e bambini, laGran Parata del Bosco. I personaggi che hanno animato il mondo di Luzzati, dal Pifferaio Magico a Pinocchio, dal Cappellaio Matto a Pulcinella, prenderanno vita con gli attori della compagnia del Teatro della Tosse. Nel corso della parata, ideata da Emanuele Conte, gli attori sfileranno con i costumi realizzati da Bruno Cereseto e tratti dai bozzetti di Emanuele Luzzati.

Il 10 dicembre, presso la Sala Petrassi (sono previste repliche fino al 15 dicembre), verrà presentato al pubblico Candido Viaggio tragicomico nel migliore dei mondi possibili, in collaborazione con la Fondazione Luzzati – Teatro della Tosse di Genova. Lo spettacolo teatrale rievoca il celebre romanzo di Voltaire, con scene e costumi realizzati da Paola Ratto e Bruno Cereseto sulla base del lavoro di Emanuele Luzzati per il Candide di Leonard Bernstein.

Dal 26 al 28 dicembre, la Sala Ospiti accoglierà le scenografie originali che Luzzati realizzò per Nel campo dei miracoli ovvero il Sogno di Pinocchio di Tonino Conte, prodotto dal Teatro della Tosse. All’interno di questo spazio, si svolgerà Solstizio d’inverno: si conta e si racconta, letture e laboratori di favole raccontate da Mara Baronti – che collaborò con il maestro genovese – accompagnate dai suoni, dal canto e dalle musiche di Cristina Alioto e Francesco Menconi.

All’interno dello stesso allestimento, i burattinidisegnati da Emanuele Luzzati saranno invece i protagonisti degli spettacoli che si terranno nei primi giorni di gennaio, in collaborazione con la Fondazione Luzzati – Teatro della Tosse di Genova. Il 2 e 3 gennaio verrà messo in scena La favola del Flauto Magico, mentre dal 4 al 6 gennaio si potrà assistere alle vicende di Alì Babà.

Inoltre, l’Auditorium per tutta la durata del Festival ospiteràletture ad alta voce e laboratori realizzati su progetto didattico curato da Antonella Abbatiello, assistente unica di Giulio Gianini e Luzzati per il cinema di animazione. Nel foyer della Sala Sinopoli, verranno lette fiabe di magie ed incanti, storie d’armi e di cavalieri, ma anche racconti di suoni e colori, mentre nell’Area Archeologica i bambini impareranno a creare decorazioni natalizie, a costruire un teatrino, ad utilizzare la tecnica del collage o a preparare costumi di scena.

Nel Villaggio di Natale, all’esterno dell’Auditorium, il pubblico potrà pattinare su una grande pista di ghiaccio resa unica dalle scenografie di Luzzati e realizzata da Itos Eventi sfruttando un innovativo sistema a risparmio energetico. Ci saranno inoltre quattro chioschi: nei primi dieci giorni del Festival due saranno affidati al Consorzio Celestiniano de L’Aquila, che metterà in vendita i prodotti di eccellenza del capoluogo abruzzese. Il 20% del ricavato andrà in beneficenza per la ricostruzione della Mensa di Celestino, mensa dei poveri distrutta dal terremoto. Gli altri spazio saranno gestiti, per tutta la durata della manifestazione, da Relais le Jardin con zucchero filato, crepes, cioccolata calda, pop corn, hot dog e prodotti tipici.

Infine, dal 5 dicembre 2009 al 28 febbraio 2010, sempre all’interno del Festival Luzzati, la Casina di Raffaello ospiterà la mostra “;Luzzati e Rodari. I segni della fantasia“;. È una raccolta di opere per conoscere e ripercorrere il frutto della collaborazione di due grandi artisti del ‘900, Lele Luzzati e Gianni Rodari, entrambi sostenitori della necessità di creare un rapporto serio, alla pari con il mondo dell’infanzia.

Il Festival Luzzati è realizzato grazie a BNL – Gruppo BNP Paribas, che conferma il suo sostegno alla Fondazione Cinema per Roma, nel ruolo di main partner. Hanno contribuito alla realizzazione del Festival anche Ford e Natura e Architettura.
Inoltre in occasione del Festival Luzzati, si apre una collaborazione tra la Fondazione Cinema per Roma e Rai Educational diretta da Giovanni Minoli. In particolare il programma La Storia siamo noi presenterà un ritratto inedito di Emanuele Luzzati, per la regia di Linda Tugnoli e Laura Del Vecchio.

Per ulteriori informazioni sul Festival: infoline dell’Auditorium tel. 06/80241281
www.romacinemafest.org, www.auditorium.com.
Per orari e informazioni sulla pista di ghiaccio: tel. 06.3208666

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password