ARCHIVIO NEWS   

A L’Altro Cinema | Extra quattro minuti inediti di Giuseppe Tornatore

Domani 16 ottobre, al Festival Internazionale del Film di Roma, nella sezione L’Altro Cinema | Extra, prima del Duetto (sala Petrassi, ore 18), che vedrà l’incontro sul palco di Gabriele Muccino e Giuseppe Tornatore, verrà proiettato un piccolo regalo che Giuseppe Tornatore fa al Festival: 4 minuti inediti, tratti da materiale da lui realizzato ancora da ragazzo, in formato amatoriale, che ritrae la vita del suo paese, Bagheria, durante alcuni momenti di vita collettiva: la preparazione del tipico carretto siciliano, la gara con i cavalli, la processione ed una spettacolare gara di tuffi, in cui bisogna raggiungere l’estremità di un palo cosparso di grasso prima di tuffarsi in mare, che viene vinta da un bambino tra decine di adulti. La musica di Morricone rende il tutto singolarmente struggente.

Il Duetto: la fortunata formula d’incontri ideata da Mario Sesti – precedente la nascita stessa del Festival: lo stesso Muccino era stato protagonista, nel 2004, di un duetto insieme a Paolo Virzì – nelle passate edizioni ha visto dialogare di fronte al pubblico e ai giornalisti del Festival, Marco Bellocchio e Bernardo Bertolucci, Toni Servillo e Carlo Verdone. Quest’anno sono di scena due autori di differenti generazioni – anche se entrambi hanno saputo far rinascere di fronte al cinema italiano le grandi platee popolari di una volta ed entrambi hanno saputo affermarsi sul campo del terreno più difficile: ovvero Hollywood e l’industria americana. “;Ho molta simpatia per Gabriele Muccino – dice Tornatore – sia perchè credo si tratti di uno dei pochi registi di recente affermazione che si sia fatto le ossa con la gavetta dei serial popolari e dei contributi filmati per trasmissioni tv, sia perchè lavorare in America, come fa lui, per un regista europeo, significa un po’ superare le colonne d’Ercole e sottoporsi ai codici di comportamento di una industria particolarmente dura e difficile“;. “;Per me il lavoro di Tornatore – dice invece Gabriele Muccino – è sempre stato la dimostrazione di come i film possano trasmettere un grande amore per la propria terra e il cinema del proprio Paese“;.

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password