ARCHIVIO NEWS   

FESTIVAL. I vincitori dei premi collaterali

Premio Libera Associazione Rappresentanza di Artisti (L.A.R.A.) al miglior interprete italiano tra i film in concorso in tutte le sezioni del Festival assegnato a: Michele Riondino, interprete coprotagonista de Il passato è una terra straniera diretto da Daniele Vicari. Questa la motivazione della giuria: “Abbiamo voluto assegnare il nostro Premio a Michele Riondino per la misura interpretativa e la versatilità raffinata con cui è riuscito a costruire, attraverso un personaggio complesso come il suo “Francesco”, un ritratto emozionante e degno di verità dei nostri tempi”.
Menzione speciale per l’intero cast di Si può fare diretto da Giulio Manfredonia.

Premio Farfalla d’Oro AGISCUOLA: una giuria composta da ragazzi, provenienti da tutta Italia, ha assegnato il premio al miglior film in concorso nella Selezione Ufficiale a Aide Toi, Le Ciel T’aidera di François Dupeyron con questa motivazione: “Un intreccio di colori, sfondo di una dark-comedy dai brillanti tocchi di surrealismo. Una realtà drammatica velata di humour. Il sorriso e la determinazione della protagonista sono la risposta agli imprevsiti della vita. Ma a tutto, c’è una soluzione? E’ dunque con piacere che assegniamo il premio Farfalla d’Oro AGISCUOLA al film “Aide Toi, Le Ciel T’aidera” di François Dupeyron.

PremioENEL Cuore al miglior documentario sociale, riconoscimento ai documentari in concorso nella sezione “L’Altro Cinema | Extra”. Il premio è a sostegno del contenuto sociale del cinema ed è stato assegnato a Life.Support.Music di Eric Daniel Metzgar con questa motivazione: “Per la brillante e felice ricostruzione di una riabilitazione dopo una grave malattia che coinvolge l’intero gruppo familiare e l’ambiente in cui vive e lavora un musicista di successo e per il linguaggio moderno e sensibile con il quale racconta una storia che sembra frutto di una fantasia irreale e invece è accaduta realmente dimostrando quanto sia importante, per la vita di ogni individuo, l’intreccio di legami e affetti che è, o dovrebbe essere, il sottofondo dell’esistenza di ogni persona”.

Premio CULT al miglior documentario: una giuria specializzata ha assegnato il premio tra i dodici documentari in anteprima europea o internazionale presentati dalla sezione “L’Altro Cinema | Extra” a Gyumri di Jana Sevcikova. Come si legge nella motivazione,“la giuria del Premio CULT – Il Cinema della Realtà™, composta da Sherin Salvetti, Vice President Factual Fox Channels Italy, Emanuele Crialese, regista, Gianluca Nicoletti, giornalista, e Andrea Erba, giurato popolare, decide all’unanimità di assegnare il Premio Cult al film-documentario intitolato Gyumridi Jana Sevcikova. Un’elaborazione poetica di un lutto collettivo. Un racconto che propone con grande dignità e sensibilità la sofferenza di un popolo.“La giuria– continua la motivazione – è stata particolarmente colpita dalla capacità di restituire al presente un evento del passato che assume una dimensione epica attraverso la forza emotiva dei personaggi, dei luoghi e della memoria”.

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password