ARCHIVIO NEWS   

FESTIVAL. Presentato il programma

I grandi protagonisti della terza edizione del Festival saranno i film.

Due pellicole italiane, in prima mondiale, apriranno e concluderanno la manifestazione. Ad inaugurare il Festival sarà il film in concorso L’uomo che ama di Maria Sole Tognazzi con Monica Bellucci, Pierfrancesco Favino, Ksenia Rappoport e Piera Degli Esposti. Il film di chiusura, subito dopo la premiazione, sarà L’ultimo Pulcinella, con Massimo Ranieri, che Maurizio Scaparro ha tratto da un suo celebre testo teatrale ispirato ad un’idea di Roberto Rossellini.

La Selezione Ufficiale – che riunisce al suo interno le opere della sezione competitiva Cinema 2008 e le pellicole in concorso e fuori concorso di Première | Anteprima – ospita The Duchess di Saul Dibb, con Keira Knightleye Ralph Fiennes, e La BandaBaaderMeinhof di Uli Edel, con Bruno Ganz e Alexandra Maria Lara, entrambi in Première | Anteprima, mentre rientra nell’ambito di Cinema 2008 il film 8/Huit/Eight, Ispirato agli otto obiettivi fissati nel settembre 2000 dalle Nazioni Unite per migliorare la vita della popolazione mondiale. Questo film collettivo, diviso in otto segmenti, vede la luce nella sua interezza in prima mondiale assoluta a Roma alla presenza dei suoi autori: Jane Campion,Gael García Bernal, Jan Kounen,Mira Nair,Gaspar Noé,Abderrahmane Sissako,Gus Van Sante Wim Wenders.

Tra i 20 film in concorso nella Selezione Ufficiale, spazio al cinema italiano conGalantuomini di Edoardo Winspeare, Un gioco da ragazze di Matteo Rovere, Parlami di me di Brando De Sica, Il passato è una terra straniera di Daniele Vicari, oltre al già citato L’Uomo che ama di Maria Sole Tognazzi. Non mancheranno tuttavia le grandi pellicole internazionali fra cuiPride and Glorydi Gavin O’Connor (con un cast stellare formato da Edward Norton, Colin Farrell, Jon Voight), Easy Virtue di Stephan Elliott con Jessica Biel, Parlez-moi de la pluie di Agnès Joaui, Good di Vicente Amorim con Viggo Mortensen. Sempre Mortensen sarà al centro di un omaggio costituito dalla proiezione speciale del film Appaloosa di Ed Harris (che lo vede impegnato con Renée Zellweger e Jeremy Irons) e di un incontro con il pubblico in cui racconterà la sua poliedrica personalità di artista, tra scene di film e brani musicali da lui composti.

Rientrano nella Selezione Ufficiale anche:Aide toi et le ciel t’aidera, di François Dupeyron, con Félicité Wouassi, Claude Rich; El artista, di Gastón Duprat e Mariano Cohn, con Sergio Pangaro, Alberto Laiseca; Baksy di Guka Omarova; Un Barrage contre le Pacifique  di Rithy Panh, con Isabelle Huppert, Gaspard Ulliel, Astrid Bergès-Frisbey; Cliente di Josiane Balasko, con Nathalie Baye, Josiane Balasko, Eric Caravaca; A Corte do Norte, con Ana Moreira, Rogério Samara, Ricardo Aibéo; Iri di Zhang Lu; Opium War di Siddiq Barman; Le Plaisirde chanter di Ilan Duran Cohen, con Jeanne Balibar, Marina Fois, Lòrant Deutsch; Resolution  819di Giacomo Battiato, con Benoît Magimel, Hyppolite Girardot, Karolina Gruszka; Schattenwelt di Connie Walter, con Franziska Petri, Ulrich Noethen, Eva Mattes; Twilight di Catherine Hardwicke, con Robert Pattison, Kristen Stewart; High School Musical 3 di Kenny Ortega, con Zac Efron, Vanessa Ann Hudgens, Ashley Tisdale.

 

Tra le proiezioni speciali, invece, sono da segnalare anche:The Garden of Eden, di John Irvin, con Mena Suvari, Jack Huston, Caterina Murino, Carmen Maura, Matthew Modine, e RockNrolla di Guy Ritchie, con  Gerard Butler, Thandie Newton, Tom Wilkinson, Ludacris.

La sezione Alicenella città ospita invece 12 opere in concorso fra cui La Siciliana Ribelle di Marco Amenta, con Gérard Jugnot, Veronica D’Agostino, Marcello Mozzarella, Paolo Brigulglia; Quell’estate di Guendalina Zampagni; e LOL di Lisa Azuelos con Sophie Marceau, indimenticata interprete de Il tempo delle mele. Inoltre, insieme alla Fondazione Cineteca Italiana, la sezione dedica un omaggio all’Animazione italiana con film di corto e lungometraggio di grandi personaggi del cinema di animazione italiano: Bruno Bozzetto, Giulio Gianini e Emanuele Luzzati, Leo Lionni, Toni e Nino Pagot.

Anche quest’anno, Via Veneto sarà la sede di Mercato Internazionale del Film | The Business Street, luogo d’incontro per venditori e compratori del prodotto cinematografico.

Nell’ambito di Fabbrica dei progetti | New Cinema Network, il programma del Festival Internazionale del Film di Roma dedicato alsostegno della produzione del cinema indipendente, vanno segnalati i progetti di tre giovani autori italiani:Colpa(Guilt) di Toni D’Angelo, Shun Lee e il poeta(Shun Lee and the Poet) di Andrea Segre e Arabi danzanti(Dancing Arabs) di Ruggero Gabbai.

Gli Stati Generali del cinema italiano costituiscono un altro importante appuntamento della terza edizione del Festival. Il convegno – nato d’intesa con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali Direzione Generale per il Cinema – si svolgerà dal 27 al 30 ottobre con lo scopo di vagliare, assieme a tutte le categorie del cinema, agli operatori del settore, al mondo delle imprese e alle Istituzioni stesse, delle linee guida, da suggerire al Governo, che possano rilanciare le condizioni del Cinema italiano. 

Due i premi Marc’Aurelio d’oro alla carriera: il primo sarà assegnato all’Actors Studio e consegnato ad Al Pacino, uno dei prestigiosi Presidenti della scuola; il secondo sarà conferito a Gina Lollobrigida, per la sua felice attività nel cinema da oltre sessant’anni.

Il Festival ospiterà, inoltre, cinque mostre. Nell’ambito della sezione L’Altro Cinema | Extra si terrà CHROMOSOMES. Cronenberg oltre il cinema, realizzata dalla Fondazione Cinema per Roma, dal Festival Internazionale del Film di Roma, dal Palazzo delle Esposizioni e da Volumina, che raccoglie 50 immagini scelte e rielaborate da Cronenberg partendo dai fotogrammi dei suoi film più noti.

L’Occhio sul Mondo | Focus porta, per la prima volta in Italia, una mostra fotografica interamente dedicata al lavoro di Pierre Verger (1902-1996), realizzata in collaborazione con la Fondazione PierreVerger di Salvador di Bahia.

Con la mostra “C’era una volta il ‘48” curata dal critico e storico del cinema Orio Caldiron, e inaugurata dal Presidente Emerito della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro, il Festival Internazionale del Film di Roma ripropone al pubblico le vicende cinematografiche dell’anno con particolare riferimento all’affermazione dei maggiori registi e attori, al delinearsi dei generi in ripresa o in formazione, agli incontri sui set, al rapporto con gli avvenimenti più importanti della vita politica nazionale, come le firme della nostra Costituzione Repubblicana. La mostra “Cento immagini di Dino Risi” – curata da Reporters Associati – è l’omaggio del Festival Internazionale del Film di Roma a Dino Risi, recentemente scomparso.

Infine, il settimanale Topolino presenterà al pubblico una mostra con illustrazioni originali del maestro Cavazzano, per ricordare le celebri parodie a fumetti dei capolavori della storia del cinema.

Una grande festa aperta a tutti, dal titolo Be Brazilian, inaugurerà la terza edizione del Festival. L’evento si svolgerà a Piazza Navona e vedrà la partecipazione di circa quaranta artisti, musicisti e danzatori che daranno vita ad uno spettacolo ispirato alle tradizioni carnevalesche degli afro-blocos del nord-est brasiliano e alle dolci armonie della musica popolare brasiliana. La regia è di Arto Lindsay, musicista geniale ed eclettico, e le scenografie di Ernesto Neto, tra i più significativi protagonisti della scena artistica contemporanea. Con la partecipazione eccezionale di Gal Costa, che insieme alle bande marcianti, Ilê Aiyê e Spok Frevo Orchestra, regalerà alla piazza romana un indimenticabile carnevale d’autunno.

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password