ARCHIVIO NEWS   

NEW CINEMA NETWORK. I numeri

A due giorni dalla chiusura di New Cinema Network, in attesa di monitorare nei prossimi mesi i dati sulle co-produzioni nate dagli incontri di queste giornate, ecco i primi risultati:

Alla Casa del Cinema (21, 22, 23 e 24 Ottobre):
Gli incontri – Sono stati presentati 25 progetti accompagnati da 26 registi e 25 produttori di 17 Paesi diversi (Belgio, Francia, Spagna, Germania, Irlanda, Polonia, Svizzera, Estonia, Italia, Argentina, Brasile, Messico, Portogallo, Corea del Sud, Sri Lanka, Taiwan, Vietnam). Sono state invitate 55 società di produzione di 13 Paesi diversi che hanno partecipato con 61 produttori.
Ogni progetto ha incontrato in media 7 potenziali coproduttori al giorno per un totale complessivo di 525 incontri circa.

La Video Library ha messo a disposizione dei produttori 33 film dei registi invitati. Sono state registrate più di 60 proiezioni individuali.

Sono stati invitati rappresentanti del Programma MEDIA, di EURIMAGES, dell’ ABI, di ACE e dell’Atélier del Festival di Cannes che hanno svolto in totale circa 60 incontri individuali di consulenza professionale.

Sono stati organizzati due Workshops sulle strategie di finanziamento dell’audiovisivo condotti da Linda Beath, esperta in coproduzioni internazionali, che hanno coinvolto oltre 50 produttori.

Si sono svolte 3 presentazioni da parte della FILAS (Fondo della Regione Lazio per l’Audiovisivo), TDK (nuova tecnologia Blue Ray) e DFFF (Fondo Nazionale tedesco per il Cinema), che hanno coinvolto in totale più di 200 persone.

Sono stati organizzati due eventi in collaborazione con German Days e con il Premio Solinas: il primo, volto a presentare a produttori e casting italiani i nuovi attori tedeschi, ha visto la partecipazione tra gli altri di Domenico Procacci, Moira Mazzantini, Cinzia Th Torrini, Vania Traxler; gli autori vincitori del Premio Solinas dal 2004 al 2006 hanno a loro volta presentato ad un folto pubblico i loro progetti.

Al Museo Teatrale del Burcardo (21 Ottobre):
Si sono svolti con la generosa partecipazione di Simon Channing Williams (produttore storico di Mike Leigh – Segreti e bugie, Vera Drake tra gli altri – e mentore di giovani talenti internazionali tra cui Fernando Mireilles di cui ha recentemente prodotto The Constant Gardener) e Dante Spinotti (direttore della fotografia di L.A. Confidential, l’Ultimo dei Mohicani, Pinocchio, The Insider) due Laboratori rivolti ai registi europei, ai registi della Giuria Giovane e ai giovani produttori del Programma Europeo di formazione MAIA Workshops.

Al Cinema Farnese (dal 19 al 22 Ottobre):

Sono state proiettate le 14 opere prime dei giovani registi europei:
Avril di Gérald Hustache-Mathieu (Francia)
Ex Drummer di Koen Mortier (Belgio)
Fragile di Laurent Nègre (Svizzera)
Inatteso, uomini e luoghi d’esilio di Domenico Distilo (Italia)
Io, l’altro di Mohsen Melliti (Italia)
Klass di Ilmaar Raag (Estonia)
Madeinusa di Claudia Llosa (Spagna / Perù)
Muëtter di Dominique Lienhard (Francia)
L’Orchestra di Piazza Vittorio di Agostino Ferrente (Italia)
Pura Sangre di Leo Ricciardi (Spagna / Argentina)
Strength and Honour di Mark Mahon (Irlanda)
Voleurs de Chevaux di Micha Wald (Belgio)
Was am Ende zählt di Julia von Heinz (Germania)
Zodzysku di Slawomir Fabicki (Polonia)

Le giurie, i premi e le segnalazioni.
Sono state all’opera due Giurie:

La Giuria Progetti, formata dai produttori Cedomir Kolar (Premio Oscar No Man’s Land), Simón de Santiago (Premio Oscar Mar Adentro) e Rosanna Seregni (L’Inferno, Vodka Lemon), ha assegnato:

  • Il Premio MINI alMiglior Progetto Europeo a Slawomir Fabicki per “Bonobo Jingo”;
  • Il Premio SIAE alMiglior Progetto Italiano a Mohsen Melliti per“Ritorno ad Haifa”;

Due segnalazioni della Giuria Progetti sono andate a Dominique Lienhard per il progetto “Along the Main Road” e a Laurent Nègre per il progetto “Butano”.

La Giuria Giovane per la Miglior Opera Prima, composta da 10 giovani autori e registi e presieduta da Saverio Costanzo, è stata creata quest’anno con il sostegno del Ministero per le Politiche Giovanili, e la collaborazione del Dipartimento Comunicazione e Spettacolo dell’Università Roma Tre del Centro Sperimentale di Cinematografia.

La Giuria Giovane ha assegnato:

  • Il Premio Clear Channel per laMigliore Opera Prima a Gérald Hustache-Mathieu per “Avril”.

I Premi SIAE e Clear Channel sono stati assegnati nel corso della Cerimonia di Chiusura di New Cinema Network che si è svolta all’Art Cafè il 23 Ottobre.
Il Premio MINI al Miglior Progetto Europeo sarà consegnato a Slawomir Fabicki dal Presidente e Amministratore Delegato del gruppo BMW Italia Andrea Castronovodurante la Cerimonia di Premiazione ufficiale della Festa del Cinema il 27 Ottobre.
New Cinema Network è diretto da Teresa Cavina e coordinato da Graziella Bildesheim. La sua realizzazione è stata resa possibile grazie al lavoro di Sylvia Montalti, Camilla Pizzirani, Claudia Quaglieri, Giorgia Tretto, Giovanna Nicolai e Rosella Nobilia.

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password