ARCHIVIO NEWS   

La truccatrice delle attrici: “Volevo truccare Richard Gere”

“La Gerini? – senza trucco sembra una bambina.” Lo dice Donatella Ferrari, truccatrice delle attrici della Festa, “makeup artist” di Helena Rubinstein, del gruppo L’Oreal. “Sono andata direttamente a casa di Claudia per prepararla a sfilare sul red carpet con Tornatore e il cast de La Sconosciuta; c’era anche sua figlia, un’esperienza piacevolissima soprattutto giocare con la piccola. Per la Gerini ho fatto un trucco leggero, giocato sui chiaro/scuri, in sintonia con l’abito Prada che indossava.” Secondo la truccatrice un cambiamento radicale, per l’attrice italiana che: “ama segnare lo sguardo con un trucco ‘da gatta’” e invece si è presentata sul tappeto rosso con un trucco molto naturale”.
Sotto di lei sono passate molte delle protagoniste della Festa. Anche Tabu, la protagonista di The Namesake, “Lei ha voluto un trucco leggerissimo, che sottolineava gli occhi e che non contrastava con l’abito che indossava”. L’attrice per la proiezione del film vestiva un sari: “Lo ha indossato davanti a noi, come un rito”, racconta Donatella. “Ogni attrice e regista vuole mantenere la sua personalità ed esprimerla attraverso un trucco specifico”.
Sulla sua poltrona sono passate la maggior parte delle attrici che hanno sfilato sul tappeto rosso; domani sarà lei a “rifare il trucco” a Francesca Comencini regista dell’ultimo film italiano in concorso alla Festa, A Casa nostra. “Ho solo un rimpianto” dichiara: “Si era prenotato Richard Gere, il mio mito, ma alla fine ha disdetto” Sono riuscita a stringergli la mano dopo la proiezione del film, è stato emozionante lo stesso”.

 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password