ARCHIVIO NEWS   

Presentazione della Festa. 1) Film, star, numeri, luoghi

I film.The Departed, il nuovo film di Martin Scorsese con Jack Nicholson, Leonardo DiCaprio e Matt Damon rispettivamente nei panni di gangster, poliziotto e criminale; Borat: Cultural Learnings of America for Make Benefit Glorious Nation of Kazakhstan, irresistibile mockumentary di Larry Charles su un giornalista del Kazakhstan che, inviato negli Stati Uniti, si innamora di Pamela Anderson; La sconosciuta di Giuseppe Tornatore, ultimo film del regista premio Oscar, che sullo sfondo di una suggestiva Trieste racconta la storia di un doloroso percorso di una donna ucraina emigrata in Italia; Viaggio segreto di Roberto Andò con Claudia Gerini e Emir Kusturica; The Hoax di Lasse Hallström con Richard Gere; The Prestige di Christofer Nolan con Michael Caine, Scarlett Johansson e David Bowie; Le Concile de Pierre di Guillaume Nicloux, tra thriller ed esoterismo, con Catherine Deneuve e Monica Bellucci, protagonista anche del film in anteprima assoluta, N (Io e Napoleone) di Paolo Virzì con Daniel Auteuil; Fur: An Imaginary Portrait of Diane Arbus di Steven Shainberg con Nicole Kidman, The Namesake di Mira Nair, Alatriste di Augustìn Dìaz Yanez con Viggo Mortensen. Questi alcuni titoli che compongono le categorie Eventi Speciali e Premiére.
Ma anche tanto cinema d’autore per le opere in concorso, come i già annunciati A casa nostra di Francesca Comencini e Jardins en automne di Otar Iosseliani con un incredibile Michel Piccoli nei panni di una anziana donna; Akumu tantei di Shinya Tsukamoto, L’héritage di Temur e Gela Babluani, La strada di Levi di Davide Ferrario, Le voyage en Armenie di Robert Guediguian. E tanti anche i materiali speciali che formano la sezione Extra: come Le Dernier Caravansérail di Ariane Mnouchikine, Il grido di Pippo Delbono, Sorelle di Marco Bellocchio, Ritratto di uno sconosciuto, nel quale Chiara e Barbara Mastroianni ricordano il padre, Fascisti su Marte di Corrado Guzzanti, Muoiono soltanto gli… di Margherita Ferrandino e Giovanni Veronesi, intervista a Mario Monicelli sul set del suo ultimo film Rose nel deserto, Sartoria Tirelli – Vestire il cinema di Gianfranco Giagni.
La conferenza stampa. Sono solo alcuni dei film che compongono il programma di CINEMA. Festa Internazionale di Roma, presentati oggi, insieme a un palinsesto dettagliato delle varie sezioni ora per ora, alle schede di tutti i film e al calendario di eventi e mostre che si terranno a Roma e in provincia, nella conferenza che si è tenuta nella Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica (la cartella stampa integrale verrà messa oggi stesso online in pdf su questo sito). L’incontro con la stampa si è svolto alla presenza del Presidente della Festa, Goffredo Bettini, dell’amministratore delegato di Musica per Roma, Carlo Fuortes, dei cinque direttori artistici, Giorgio Gosetti (direttore generale), Mario Sesti (coordinatore del comitato scientifico e curatore della sezione Il lavoro dell’attore), Piera Detassis (per la sezione Premiére), Teresa Cavina (responsabile internazionale) e Gianluca Giannelli (per la sezione Alice nella città), del Sindaco di Roma, Walter Veltroni, Presidente del Comitato di Fondazione della Festa, del Presidente della Regione Lazio, Piero Marrazzo, del Presidente della Provincia di Roma Enrico Gasbarra, del Presidente della Camera di Commercio di Roma Andrea Mondello, del Presidente di BNL – Gruppo BNP Paribas Luigi Abete e di Isabella Rossellini, in qualità di madrina della mostra sul padre “Nel nome del Padre, della Figlia e degli Spiriti Santi”, che è stata inaugurata a fine incontro.
Gli eventi. Parlando in numeri, la Festa ha selezionato 95 lungometraggi, documentari, corti e mediometraggi, oltre ai 16 lungometraggi, 20 corti e cinque anteprime di Alice nella città, i 29 film appartenenti alle tre retrospettive (Omaggio a Sean Connery, The Actors Studios, gli anni ’50 e Marcello Mastroianni), le 11 opere prime presentate grazie al progetto New Cinema Network. I film in concorso sono 16, tre fuori concorso, un presidente di giuria, Ettore Scola, 50 giurati popolari. I premi ufficiali sono 3, al Miglior Film, alla Migliore Interprete Femminile e al Miglior Interprete Maschile, un Acting Award, assegnato a Sean Connery, tre premi paralleli, al miglior documentario (Cult), alla migliore anteprima (Blockbuster) e al miglior interprete italiano (Lara), un premio al miglior agente e manager d’attori intitolato alla memoria di Patricia Mc Queeney e consegnato da Harrison Ford. 4 le mostre allestite negli spazi dell’Auditorium: Rossellini, Visconti, Bertolucci e Digital Party. 3 i grandi concerti che la Festa dedica al cinema: quello di Riccardo Muti del 12 ottobre al Teatro dell’Opera, quello di Ennio Morricone il 14 all’Auditorium della Conciliazione e quello di chiusura di Antonio Pappano il 21 alla Sala Santa Cecilia. Il 19, grande serata di moda “Il cinema va di moda” e nella serata del 21, presso il Teatro 5 di Cinecittà, una festa in stile felliniano conclude i nove giorni di cinema. Circa 60 le società venditrici internazionali e più di 250 i singoli compratori che si sono accreditati per partecipare alle tre giornate di The Business Street, iniziativa commerciale della Festa che si terrà a Via Veneto.
Piazze e strade. Fra le attività che affiancheranno la programmazione della Festa, sono stati presentati alcuni importanti appuntamenti, che si terranno nel centro storico della capitale, in periferia e in provincia: le piazze diventano arene, come a San Lorenzo, al Pigneto e a Corviale, Piazza Augusto Imperatore ospita per l’intera durata della Festa TRL, il programma pomeridiano di Mtv; numerosi gli omaggi ad interpreti e attori del cinema italiano, come le proiezioni realizzate con l’Associazione Via Margutta, la retrospettiva dedicata alle signore del cinema italiano all’Eurcine, e le iniziative che coinvolgono la mobilità, come il tram Gaultier che nei giorni della Festa percorrerà il centro storico offrendo degustazioni di profumi e aperitivi o le 30 navette Atac che collegheranno i luoghi della Festa. Il 18 ottobre le Associazioni Via Condotti, Via Borgognona, e Piazzetta Bocca di Leone ospitano Frame, evento che prevede la messa in scena, con attori ed oggetti, di alcuni spezzoni di film simbolo del cinema italiano. Mentre grazie all’Associazione sportiva Cars&Movie sarà possibile assistere alla gara regolarità per vetture Lancia Aurelia B24 che ripercorrono luoghi e scenari de Il sorpasso, storico film di Dino Risi. Infine omaggio anche ad Alberto Sordi con una mostra che espone, nella sala ospiti dell’Auditorium, locandine e foto di scena inedite.
 

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password