Fond. Cinema Roma - MIA | Mercato Internazionale dell'Audiovisivo

Contenuto

MIA - Mercato Internazionale dell’Audiovisivo

Dal 16 al 20 ottobre, la prima edizione del nuovo Mercato Internazionale dell'Audiovisivo

MIA

Ad oggi 1250 accreditati, di cui oltre 600 stranieri tra i 300 buyers, 450 produttori e 100 International Sales Agents provenienti da 53 paesi. Tra loro, Peter Gerard (direttore di audience development e content operations di Vimeo), Sabine Chemaly (vicepresidente della distribuzione internazionale di TF1 International), Sarah Doole  (direttore globale della divisione drama di FremantleMedia), Ross Biggam  (direttore generale dell'ACT, l'Associazione delle Televisioni Commerciali europee), Leland Ling (fondatore di LIC China, società leader della produzione e distribuzione di documentari in Cina), Michael J. Werner (chairman di Fortissimo Films), Margrit Staerk (direttore delle acquisizioni cinema di ZDF), Anne Lai (direttore delle Creative Producing Initiatives del Sundance Institute), Matthew Baker (direttore delle acquisizioni di HanWay Films), Antoine de Clermont-Tonnerre (presidente di Mact Productions). La prima edizione di MIA, il nuovo Mercato Internazionale dell'Audiovisivo, si terrà a Roma dal 16 al 20 ottobre 2015 durante la Festa del Cinema.

MIA è un brand dell’Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche (ANICA) e dell’Associazione Produttori Televisivi (APT), èprodotto da ANICA, APT, Doc/it e Fondazione Cinema per Roma (ente attuatore), sostenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico e da ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, promosso dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e da Luce-Cinecittà  con la collaborazione della Roma Lazio Film Commission, in sinergia con l’associazione Italian Film Commissions, e con la partecipazione di RAI Com.

MIA è un progetto ambizioso che riporta l’Italia nella mappa dell’industria audiovisiva europea e globale e, allo stesso tempo, offre ai player più attivi di tutto il mondo uno strumento efficiente di mercato. MIA lavora sulle convergenze tra cinema, televisione e documentario e si pone come interlocutore fattivo a sostegno dell’internazionalizzazione del settore, potenziando le azioni industriali di co-sviluppo, co-produzione e export intra-extra Europa e con i mercati meno esplorati. MIA è un format originale, informale e mirato a sostenere le relazioni di business. Un mercato globale, una piattaforma efficiente dove vendere e acquistare prodotti cinematografici più recenti e selezionate anteprime televisive. Un hub di riflessione e aggiornamento sulle serie televisive ’drama’. Uno strumento unico di matchmaking e un focus sul factual.

La mappa di Mia comprende: MIA CINEMA (The Business Street, New Cinema Network e Make it with Italy) per la compravendita di prodotto e il mercato di co-produzione; MIA TV DAYS dedicato al TV Drama; DOC&FACTUAL AGORA (dedicato al mondo dei factual e della produzione ‘unscripted’); gli ITALIAN DOC SCREENINGS. All'interno dell'evento, uno spazio riservato al confronto e all'incontro tra i protagonisti del settore con i MIA TALKS suddivisi in Soft Talks (dedicati ad animazione, gaming e distribuzione), Tv Days Soft Talks (dedicati al rapporto tra creatività e il suo valore in termini di esportabilità, ai contenuti digitali e agli investimenti economici) e Country Focuses (su Italia, Belgio, Polonia, Cina, Cuba, Pan-Asia e Iran).

Tra i 96 film che saranno proposti nell’ambito di MIA TBS agli operatori presenti al MIA in proiezioni riservate agli accreditati Industry, i francesi "La Dernière Leçon" di Pascale Pouzadoux e "Un début prometteur" di Emma Luchini, lo spagnolo "La Novia" di Paula Ortiz, la coproduzione anglo-tedesca "Remainder" di Omer Fast, l'islandese (vincitore di San Sebastian) "Sparrows" di Rúnar Rúnarsson, gli italiani "Italian Race" di Matteo Rovere (proiezione privata in post-produzione) "Per amor vostro" di Giuseppe Gaudino, "L'attesa" di Piero Messina, "Non essere cattivo" di Claudio Caligari, "Io e lei" di Maria Sole Tognazzi, "Suburra"di Stefano Sollima e la coproduzione Italia/Francia/Svizzera "Sangue del mio sangue" di Marco Bellocchio ed i film in selezione ufficiale alla festa del cinema : "Campo Grande" di Sandra Kogut, "Lo Chiamavano Jeeg Robot" di Gabriele Mainetti, "Alaska" di Claudio Cupellini, "Angry Indian Goddesses" di Pan Nalin, "Au plus Prés du Soleil" di Yves Angelo, "Les Rois du Monde" di Laurent Laffargue e "Era d'Estate" di Fiorenza Infascelli nella sezione Pre-Apertura della Festa.

Fra le 8 serie tv anche tre italiane: un prodotto nuovissimo come "E' arrivata la felicità" di Riccardo Milani e Francesco Vicario, un successo di mercato arrivato alla seconda stagione come “Il giovane Montalbano 2” di Gianluca Maria Tavarelli e l’ inedito assoluto “Due di noi” di Ivan Cotroneo.

Il Polo dell’industry sarà in pieno centro storico. Dalla cornice delle Terme di Diocleziano che ospiterà gli incontri di coproduzione e le attività di networking, all’Hotel Boscolo Exedra in Piazza della Repubblica dove si terranno convegni e meeting fra compratori e venditori internazionali. Il Cinema Quattro Fontane e il The Space Cinema Moderno, infine, ospiteranno le proiezioni dei film più recenti presenti alla prima edizione di MIA.

MIA è un brand dell’Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche (ANICA) e dell’Associazione Produttori Televisivi (APT), èprodotto da ANICA, APT, Doc/it e Fondazione Cinema per Roma (ente attuatore), sostenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico e da ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, promosso dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e da Luce-Cinecittà  con la collaborazione della Roma Lazio Film Commission, in sinergia con l’associazione Italian Film Commissions, e con la partecipazione di RAI Com

Info: www.miamarket.it